Chioggia

"Un parcheggio interrato con area verde a Isola Saloni"

E' la proposta che arriva dal gruppo politico Obbiettivo Chioggia

CS: Obbiettivo Chioggia propone

04/08/2021

CHIOGGIA - "Un grande parcheggio interrato con sovrastante area verde nell’area ex cementificio dell’Isola Saloni". E' la proposta che arriva da Obbiettivo Chioggia, il gruppo politico, in vista delle prossime elezioni comunali fissate il 3 e 4 ottobre, sta proponendo una serie di progetti per il futuro di Chioggia. "La promiscuità tra aree produttive in competenza esclusiva dell’Autorità di Sistema Portuale e le aree residenziali, necessita di un giusto equilibrio di servizi pensati ed adattati alle esigenze di entrambe le realtà - spiega il gruppo, riferendosi a Isola Saloni - se da un lato, è innegabile la necessità di garanzie verso chi negli anni ha investito economicamente nelle attività ittiche presenti, è altresì doveroso tutelare le centinaia di famiglie che oggi soffrono la mancanza di servizi che un quartiere residenziale necessariamente dovrebbe avere".

"Per la sua posizione strategica, così prospiciente al centro storico di Chioggia, l’isola diventa anche il luogo perfetto per poter sviluppare parcheggi e aree di sosta funzionali alla riqualifica del centro storico - aggiunge - per questo, come del resto già discusso durante il mandato amministrativo con Adsp, in ultima battuta proprio a settembre 2020, riteniamo che nell’area dell’ex cementificio deva essere realizzato un grande parcheggio interrato in grado di ospitare le auto dei residenti e che il tutto deva essere correlato al piano di calpestio da un'area verde e attività di commercio di vicinato, 'ingannando' la destinazione portuale e commerciale e scongiurando l'insediamento di qualche attività produttiva di grande impatto ambientale. Le risorse economiche potrebbero derivare, dai fondi della Legge speciale per Venezia, oltre che da specifici finanziamenti".

"Da molti anni, nei cassetti comunali riposa un progetto di un secondo ponte di collegamento con Canal Lombardo che darebbe respiro anche alla volontà già confermata, grazie alla firma del Documento di Pianificazione Strategica di Sistema a dicembre 2019, all'attracco per la sosta e il transito di piccole e medie navi da crociera grazie alle quali potremo sviluppare il sogno di diventare metà turistica internazionale - aggiunge - l'idea di essere inseriti in un circuito croceristico necessiterà un impegno dal punto di vista promozionale e commerciale, in grado di aggiungere una stella in più alle nostre eccellenze. Nella rivalutazione generale dell’isola, dobbiamo mettere in atto tutte quelle azioni necessarie per una riqualifica ambientale e urbana importante, partendo dal risanamento delle panchine in affaccio su Canal lombardo e attrezzando la rete viaria di insegne luminose e totem informativi". "Siamo assolutamente convinti - conclude la nota - che la rinascita di una città deva avvenire attraverso la riqualifica delle zone perimetrali del centro, che sono rimaste escluse per troppi anni dalla visione centralizzata di sviluppo, per questo nel nostro programma, verranno prese in considerazione e approfondite tutte le proposte e le idee che i cittadini vorranno offrirci".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0