Chioggia

Il Mercato ittico al posto del deposito di Gpl

La proposta rilanciata dal sindaco Ferro mentre la questione smantellamento dell'impianto rimane in stand by

Il Mercato ittico al posto del deposito di Gpl

07/08/2021

CHIOGGIA - Il Mercato ittico all'ingrosso nel deposito di Gpl in Val da Rio a Chioggia dopo che sarà smantellato. E' l'idea che circola da diverso tempo a Chioggia e che ha confermato il sindaco Alessandro Ferro ai microfoni del Tg3 Veneto. Dopo anni di battaglie del Comitato "No Gpl" che, a 6 anni dall'ok arrivato da Roma alla costruzione dell'impianto, il Consiglio di Stato, lo scorso febbraio, aveva di fatto bloccato la sua messa in funzione in modo definitivo.

Le motivazioni erano legate al fatto che non si potesse autorizzare nessuna attività legata al traffico di navi gasiere all'interno della Laguna di Venezia, e quindi anche a quella di Chioggia. A quel punto, lo scorso maggio, il governo del premier Draghi aveva emanato un decreto con il quale si disponeva la chiusura dell'impianto e aveva nominato una commissione per stabilire quali sarebbero stati gli indennizzi da corrispondere a Costa Bioenergie, l'azienda che aveva investito ben 20 milioni di euro in quel progetto. Nonostante ciò, da quanto il legale di Socogas ha fatto sapere, si è in attesa di capire se la legge dello scorso anno, alla quale è legato il decreto di Draghi, sia costituzionale o meno. Una situazione che, per ora, rimane ancora in stand by.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0