Chioggia

La piena dell'Adige porta in mare quintali di tronchi

Il passaggio dell'ondata causata dalle piogge a monte ha creato un po' di allarme a Cavanella d'Adige

07/08/2021

CHIOGGIA - Il passaggio della piena dell'Adige nel territorio del Comune di Chioggia è stato seguito con attenzione e un pizzico di apprensione da parte dei volontari della Protezione civile di Chioggia. Nella giornata di ieri si è visto l’accumulo di molti tronchi anche nello sbarramento del cuneo salino all’altezza di Ca’ Lino, poi rimossi, che in parte, però, si sono accumulati nella foce dell’Adige e nella spiaggia di Isolaverde.

Gli abitanti della frazione di Cavanella d’Adige, soliti a vedere le piene tra autunno e primavera, hanno preso atto della stranezza ma non si sono detti preoccupati. Uno dei tanti che abitano in paese, “condividendo” la sua vita con l’Adige, afferma come questo sia il risultato dei cambiamenti climatici, che fanno alternare lunghi periodi di siccità a fenomeni atmosferici intensi, i quali portano il fiume a trasportare, oltre a grandi quantità d’acqua, anche i residui dei danni causati ai boschi in montagna.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0