veneto

Scuola, Zaia conferma: test salivari e lezioni in presenza

Test meno invasivo per garantire le lezioni in presenza. Poi l'avviso agli insegnanti no vax: "Dovrebbero vaccinarsi e dare l'esempio"

Scuola, Zaia conferma: test salivari e lezioni in presenza

10/08/2021

VENEZIA - "Stiamo andando avanti con i tamponi salivari per le scuole, in modo da partire con il progetto delle scuole sentinella a settembre. Noi la scuola la vogliamo riaperta in presenza, lo dico chiaramente".  Lo ha sottolineato oggi il presidente della Regione Luca Zaia, nel punto stampa a Palazzo Balbi. "La nostra sfida - ha aggiunto - è quella di utilizzare un test meno invasivo di quello nasale per avviare un nuovo progetto di scuole sentinella e cominciare con le lezioni in presenza al 100%. Alle famiglie, - ha proseguito il governatore - dico che vogliamo che le scuole da settembre siano aperte. C'è qualcuno che dice che dovremmo garantire i due canali ma abbiamo deciso che tutti gli studenti torneranno sui banchi, e così sarà".

E i professori che non si vogliono vaccinare? "I docenti sono istituzioni e devono dare l'esempio: io credo che in questo momento si debba chiedere questo sacrificio. Se tutti avessimo paura di vaccinarci oggi saremmo di nuovo in ginocchio".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0