Rosolina Mare

A lavoro nel ristorante di papà, ma era in quarantena: denunciati

Un 48enne trovato dai Carabinieri mentre serviva ai tavoli nel ristorante di famiglia: denunciato per epidemia colposa insieme al padre

A lavoro nel ristorante di papà, ma era in quarantena: denunciati

13/08/2021

ROSOLINA MARE - Va a lavorare nel ristorante del padre nonostante fosse in quarantena: denunciato dai Carabinieri, insieme al padre, per epidemia colposa. Nell’ambito dei servizi programmati al fine di controllare l’applicazione delle direttive di contrasto alla diffusione del virus Covid-19, nella serata di giovedì scorso i carabinieri della stazione di Rosolina Mare hanno deferito alla Procura della Repubblica di Rovigo, e segnalato alle competenti autorità amministrative e sanitarie, il titolare di un ristorante pizzeria ed il figlio. Il sindaco di Rosolina, inoltre, ha disposto la chiusura del locale per cinque giorni.

In particolare i militari, nel corso dei controlli svolti nella località balneare al fine di verificare il possesso delle “certificazioni verdi”, transitando in viale dei Pini a Rosolina Mare hanno riconosciuto il 48enne figlio del ristoratore, ricordandone il nominativo tra quelli ricompresi nell’elenco che quotidianamente la Ulss 5 Polesana trasmette alle forze di polizia, persona che pertanto avrebbe dovuto trovarsi in quarantena domiciliare e non in servizio ai tavoli del ristorante. Dopo aver allontanato dal locale il soggetto, nei confronti del quale il personale sanitario dell’Ulss 5 aveva disposto la quarantena a decorrere dal 10 agosto, i carabinieri hanno proceduto sia a comminare le sanzioni amministrative di cui al Dpcm, sia al deferimento del titolare e del figlio alla Procura della Repubblica di Rovigo, ravvisando per entrambi il reato di “epidemia colposa”. Anche se i tavoli del ristorante risultavano posizionati tutti all’aperto, l’autorità competente ha invitato i clienti non ancora rintracciati a rivolgersi alla Ulss 5 Polesana o ai carabinieri per le informazioni, le precauzioni ed i controlli del caso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0