Covid in Veneto

Il virus non demorde: "Prepariamoci all'autunno di convivenza col virus"

Luca Zaia pensa già alla terza dose del vaccino: "Avete visto Israele? Sta pagando un liberi tutti lanciato troppo presto"

"Coprifuoco e restrizioni ammazzeranno la stagione turistica"

16/08/2021

VENEZIA - Col virus bisogna convivere e non abbassare la guardia. E prepararsi già all'autunno e alla terza dose, senza pensare di fare a meno delle mascherine. Lo ha detto stamattina dalla sede della protezione civile di Marghera il governatore Luca Zaia.

"Crescendo con l'età cala la risposta anticorpale del vaccino - questo va ricordato. Dico tutto questo perché il 13 agosto ho letto un articolo sul Financial Times che parla dell'esperienza israeliana: dice che in Israele a marzo hanno tolto le mascherine. Ora Israele ha avuto una recrudescenza di Covid. Hanno visto che anziani e ultra anziani hanno una risposta anticorpale del 64%, e che stia pagando questo "liberi tutti", investendo tutto sul vaccino. Io credo che non dobbiamo abbassare la guardia e valutare con serietà il tema della terza dose, ma deve dircelo la comunità scientifica, e dobbiamo prepararci per l'autunno per gestire questa fase di convivenza con il virus", ha detto il presidente Luca Zaia questa mattina in diretta dalla sede della protezione civile di Marghera.

"Vogliamo testare gli anziani, gli ultra ottantennni, per capire quale copertura anticorpale abbiano? Noi lo vogliamo fare. Vogliamo capire anche quanto duri la copertura, ha senso affrontare l'inverno rischiando che queste persone siano senza anticorpi? Tra 35 giorni è autunno, bisogna cominciare a ragionarci".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0