Chioggia

Due capitelli dal Lions per Canal Vena

Il club di Chioggia Sottomarina ha consegnato le due opere di artisti locali da posizionare sulle briccole di Canal Vena

Due capitelli dal Lions per Canal Vena

24/08/2021

CHIOGGIA - Sabato scorso una delegazione del Lions Club Chioggia Sottomarina, composta dal presidente Alessandro Scarpa, dalla vicepresidente Silvia Vianello, dal segretario Alessandro Vianello, dalla socia e presentatrice dell’istanza Marcellina Segantin, ha incontrato il vicario generale, monsignor Francesco Zenna, al Museo Diocesano in occasione della presentazione della pratica edilizia per la ricollocazione di due capitelli posizionati sopra delle briccole sul Canal Vena.

“Un altro passo per la riqualificazione ad opera del nostro club, felice di aver contributo a sbloccare l’iter per la posa dei capitelli” ha dichiarato Alessandro Scarpa, in merito a quella che poteva diventare una delle tante storie di classica burocrazia italiana. “Conosco i meandri della burocrazia, perciò ho deciso di agire subito, così completando l’opera già avviata dal nostro club - ha proseguito - sento anche il dovere di ringraziare in particolare la nostra socia Marcellina Segantin, che ha generosamente donato il suo intervento tecnico alla città, predisponendo la pratica edilizia, nella migliore tradizione lionistica del WeServe!”.

Infatti, degli artisti locali, memori dell’esistenza di alcuni capitelli posizionati sopra delle briccole sul Canal Vena, ne hanno realizzato due copie rifacendosi alle foto dei capitelli scomparsi nel tempo e seguendo forme e colori della nostra tradizione. Una lodevole iniziativa, che dimostra come l’interesse per la città da parte dei cittadini sia sempre molto vivo. A questo punto il comitato Riva Vena ne aveva proposto alle autorità comunali la posa e in effetti, i riscontri sono stati tutti positivi, ma è emerso un problema burocratico, cioè la mancanza di una richiesta di autorizzazione paesaggistica per ottenere il vaglio della soprintendenza delle belle arti. Un piccolo ostacolo, che avrebbe però semplicemente impedito il buon esito dell’iniziativa.

I capitelli verrebbero collocati sopra due briccole, come da tradizione - ha precisato Segantin - seguendo le indicazioni dell’ente gestore del Canal Vena Sst, sono state individuate due zone ideali alla ricollocazione dei capitelli: Ponte Scarpa sul lato di Palazzo Goldoni e Fondamenta Marangoni vicino all’entrata della Pescheria al minuto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0