Cavarzere

Tosello lascia (ancora) Forza Italia

L'ex esponente azzurro rompe con il partito dopo l'accordo con il centrodestra

Tosello lascia (ancora) Forza Italia

24/08/2021

CAVARZERE - Riccardo Tosello restituisce il mandato da esponente di Forza Italia: “Ho accettato di ricostruire un nuovo gruppo politico di Forza Italia, ma da quando si è prospettata la nuova campagna elettorale tutti si sono risvegliati: ho accettato silenziosamente la coalizione del centrodestra, ma con sorpresa ho visto la sottoscrizione di Pierluigi Parisotto per Forza Italia, e come se non bastasse circola anche un listino bloccato per i consiglieri di Forza Italia. Io confermo le mie dimissioni e non voterò queste persone”. Riccardo Tosello, che da Forza Italia era passato lo scorso anno a Fratelli d’Italia seguendo il deputato veneziano Simone Furlan, per poi ritornare nel partito di Berlusconi quando lo stesso Furlan è ritornato, l’ha definita come la “cronaca di una lotta politica senza dignità”, quella della restituzione del suo mandato, una decisione sofferta che ha scelto di condividere con i cittadini.

Tosello racconta come sia stato invitato da “uno storico personaggio politico della provincia di Venezia” a ritornare in Forza Italia “per ricostruire il gruppo cittadino dello stesso partito”, trovando una sede in corso Europa, costruendo di un sito internet dove comunicare in forma trasparente il programma politico e accogliendo 35 nuovi simpatizzanti nel partito. “L’accettazione per tale incarico era comunque subordinata a precise richieste e cioè la piena autonomia decisionale, l’uso esclusivo del logo, l’individuazione dei nominativi in caso di alleanze sia per il listino consiglieri che per eventuali assessori scelti sulla base delle preferenze ottenute - continua Tosello - tali richieste erano state concordate a livello provinciale e di tutto questo ho ampia documentazione”.

Al momento della sottoscrizione dell’accordo di centrodestra, però, non c’è stata la firma di Tosello, che “per spirito di squadra umilmente e silenziosamente ho accettato mio malgrado in quanto credevo nella stessa coalizione”. Il fatto che l’accordo sia stato sottoscritto da Parisotto e dalla segreteria provinciale di Forza Italia, però, non è andato giù a Tosello che, alla fine, ha confermato “le dimissioni che da tempo erano presenti sul tavolo provinciale” uscendo dal partito di Berlusconi. Per la seconda volta in nemmeno due anni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0