Cavarzere

“Fusione con Cona, lavoro e servizi socio-sanitari”

Sono le proposte di "L'altra Cavarzere", lista del candidato sindaco Andrea Fumana

“Fusione con Cona, lavoro e servizi socio-sanitari”

26/08/2021

CAVARZERE - Fusione con Cona, sviluppo e lavoro, servizi socio-sanitari: queste le tre priorità secondo la lista elettorale “L’altra Cavarzere” del candidato sindaco Andrea Fumana, che spiega che su queste si basa il futuro di Cavarzere. “Se sarò sindaco non mancherà il mio impegno per ottenere risultati positivi e concreti” ha chiarito lo stesso candidato.

“Tre sono le priorità da cui non si può assolutamente prescindere e sulle quali si gioca il futuro della nostra comunità: la fusione Cavarzere-Cona, per la quale non c’è più tempo da perdere - ha precisato - gli amministratori di Cavarzere e Cona devono attivarsi subito e senza tentennamenti, coinvolgendo nel necessario percorso politico e tecnico-amministrativo le loro comunità, le associazioni imprenditoriali e sindacali, le forze sociali e politiche tutte, così il nuovo Comune potrà ottimizzare i servizi pubblici municipali ed usufruire per 10 anni di consistenti contributi finanziari a fondo perduto, linfa vitale per rilanciare entrambi i territori sul piano economico e sociale, oltre a poter contare molto di più sul piano politico e contrattuale, in primis nei confronti degli enti sovracomunali”.

Al secondo punto, invece, Fumana mette lo sviluppo e il lavoro: “Va attivato al più presto il percorso necessario per l’inserimento di Cavarzere e Cona nell’area Zls-Zes: nei prossimi 10 l’area vedrà finanziamenti pari a circa 2,4 miliardi di euro e la creazione di 180mila nuovi posti di lavoro. Vanno sostenute, con adeguate iniziative e investimenti finanziari, le piccole e medie aziende, gli artigiani e i commercianti cavarzerani; un ulteriore impulso all’economia locale può venire dall’agricoltura cui molto bene si presta il territorio cavarzerano. Nulla però nasce dal nulla: per ottenere occorre costruire una rete di rapporti continui e proficui con gli enti sovracomunali preposti e mettere assieme le potenzialità presenti nel territorio. Infine, realizziamo a Cavarzere ‘il mercato contadino’”.

L’ultima delle priorità sono i servizi socio-sanitari: “L’obiettivo primario da raggiungere è la definitiva stabilizzazione della cittadella. E’ questo il presupposto per il mantenimento e l'ampliamento dei servizi socio-sanitari da rendere ai cittadini; l’Ipab Danielato va tenuto in considerazione per le sue potenzialità: una volta trasformato in azienda pubblica di servizi alla persona potrebbe diventare un grande centro servizi in grado di dare risposte ad ampio raggio ai bisogni socio-sanitari dei nostri concittadini. Infine, nel Pnrr è prevista la costruzione di 1.350 ‘case delle comunità’ e 1.200 ospedali di comunità: un’occasione utile per il recupero delle strutture dell’ex ospedale di Cavarzere, ottimali per la realizzazione di almeno uno dei presidi sanitari previsti nel piano”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0