Chioggia

Tiozzo: "Serve qualcuno che sappia far ripartire Chioggia subito"

Presentazione stamane di Lucio Tiozzo, candidato sindaco di Partito Democratico e della civica Chioggia Riparte

Tiozzo: "Serve qualcuno che sappia far ripartire Chioggia subito"

27/08/2021

CHIOGGIA - "Serve qualcuno che sappia accendere la macchina comunale rapidamente e dove portarla: non c'è bisogno di apprendistato, bisogna partire subito". Lucio Tiozzo, candidato sindaco del Partito democratico e della lista civica Chioggia Riparte si è presentato questa mattina al Discanto di Sottomarina. "Chi mi conosce sa che la passione politica e l'impegno per la città è stato costante in questi anni, anche senza un ruolo pubblico - le parole di Tiozzo - sono stato un osservatore partendo dai miei punti di vista. Nei prossimi giorni lavorerò per convincere tutti della bontà della mia proposta".

Nel sottolineare le difficoltà di Chioggia in questi anni, dal punto di vista demografico e dell'invecchiamento, Tiozzo spiega la necessità di trasformare la città perché i bisogni sono cambiati. "Ci sono tante risorse ma non riusciamo a fare squadra a Chioggia - le sue parole - il vero tema che dobbiamo affrontare in campagna elettorale è che continuiamo a perdere occasioni. Pensate al porto di Val de Rio, con posti creati per le banchine ma non arrivano le navi". Tiozzo aggiunge come il Covid abbia fatto il resto, "inducendo tutti noi ad affrontare la vita e i rapporti col mondo sociale in maniera complicata. Questi cinque anni saranno determinanti, bisogna invertire questa situazione negativa, c'è bisogno di dare maggiore sicurezza al governo della città, i cittadini hanno bisogno di una mano salda e obiettivi convinti da raggiungere".

Tiozzo spiega il motivo per il quale si è rimesso in gioco. "Penso che sia giunto il momento di mettere a disposizione un contributo disinteressato a servizio della città - le sue parole - non ho più bisogno di pensare a una carriera politica, dedicherò i prossimi anni per aiutare la città. Non è per i soldi, visto quanto poco sono pagati i sindaci nonostante le responsabilità che hanno, e visto che fortunatamente non ho problemi economici, la metà del mio stipendio se sarò sindaco andrà mensilmente alle associazioni del volontariato che fanno il bene della città". Tiozzo aggiunge che i programmi saranno presentati da Pd e da Chioggia Riparte, ma tra i punti principali ci saranno scuola e giovani, cultura e sport, sanità con l'ospedale e la riorganizzazione urbana e il decoro cittadino. 

Quindi un passaggio sul mancato accordo con le altre forze politiche. "Sono fallite le trattative che il segretario Barbara Penzo aveva portato avanti per formare una coalizione perché gli altri avevano già deciso di andare da soli - precisa Tiozzo - a quel punto Barbara ha fatto un passo di lato, e sarà una delle punte di diamante della nostra squadra, insieme a Jonatan Montanariello. Se Fortunato Guarnieri vuole è il benvenuto, l'accordo con tutte le anime del centrosinistra è sempre aperto. I matrimoni vanno fatti dopo il fidanzamento, le aggregazioni come quella del centrodestra fatte solo per vincere, non consentiranno loro di governare. Un conto è fare una maggioranza per governare la città un conto per vincere". Secondo Tiozzo il fatto che Movimento 5 Stelle ed Energia Civica vadano per conto loro sarà utile "per cercare il più possibile il proprio elettorato. Poi per stare assieme dovremo definire ogni punto programmatico e non si può fare baruffa prima, serve una maggioranza coesa. Se ci sarà il secondo turno verificheremo con tutte le forze in campo, anche quelle moderate che non si riconoscono con questo centrodestra spostato troppo a destra. Un conto è la divisione politica, un conto sono gli odi personali che nel centrodestra ci sono".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0