SOTTOMARINA

Boscolo Moretto: “Un’estate più lunga dei soliti 100 giorni”

Il presidente di Gebis: “Siamo andati meglio del 2020, soprattutto ad agosto. Ma paghiamo l’assenza degli eventi. Ora ampliare l’offerta”

Boscolo Moretto: “Un’estate più lunga dei soliti 100 giorni”

30/08/2021

SOTTOMARINA - Una stagione estiva premiata dal meteo (e dai turisti), ma priva di eventi di richiamo, annullati a causa della situazione epidemiologica. E per l’anno prossimo, l’obiettivo dovrà essere quello di allungare il più possibile il periodo turistico, “uscendo dalla logica dei 100 giorni” compresi tra giugno e settembre. A dirlo è Gianni Boscolo Moretto, presidente di Gebis (Sib Confcommercio), che traccia un bilancio su una stagione balneare che sta per vivere i suoi ultimi fuochi.

Boscolo Moretto, com’è andata - fin qui - questa stagione balneare?

“La stagione che stiamo per chiudere è stata sicuramente migliore rispetto al 2020, l’unico mese che non ha portato segni positivi rispetto l’anno precedente è stato luglio. Molto bene invece agosto. Rispetto alle stagioni pre Covid, però, siamo ancora sotto, ma ci stiamo avvicinando ai trend per così dire normali, grazie alla massiccia campagna vaccinale e anche alla presenza dei camper dell’Ulss 3 che hanno ‘avvicinato’ tamponi e vaccini alle spiagge. Di certo i turisti sono tornati anche grazie alla grande attenzione che i gestori degli stabilimenti hanno riservato alla prevenzione e alla sicurezza, applicando i protocolli già collaudati nel 2020 e perfezionati quest’anno”.

Quali sono stati i punti di forza e quali quelli di debolezza di questa stagione?

“Un punto di forza è stato senza dubbio il sole. Il tempo ci ha dato una grossa mano. Poi metterei tra i punti di forza anche la determinazione e il coraggio dei nostri operatori che hanno saputo farsi trovare pronti alla sfida delle riaperture in sicurezza. Le debolezze principalmente sono due: la mancanza di manifestazioni di grande richiamo, penso alla Marciliana, alla Sagra del pesce, alle Notti Bianche; e l’organizzazione pessima della tempistica dei lavori sul ponte del Brenta che ha compromesso la prima parte della stagione, soprattutto per la clientela diretta a Isola Verde”.

Quali sono le iniziative che si potranno mettere in campo in vista dell’estate 2022?

“Purtroppo è difficile pianificare ora perché siamo ancora condizionati dal Covid. Si spera che ci possa essere il ripristino delle manifestazioni chiave e che le associazioni del turismo possano mettersi assieme per proporre qualche grande evento fuori dal periodo prettamente balneare per allungare la stagione. Penso a qualche iniziativa in ambito sportivo o enogastronomico che ci porti fuori dalla logica dei classici 100 giorni”.

Nuovo lungomare: che ne pensate di questo progetto?

“Sono stato di recente a un incontro e i tecnici del Comune hanno spiegato che già da ottobre si partirà col primo stralcio, da viale Umbria a viale Piemonte E’ un inizio, un segno importante della volontà di voler riqualificare un’area strategica per il turismo. Apprezziamo che si voglia dare importanza all’aspetto ciclopedonale, che si voglia creare un boulevard bello ampio e attrezzato con verde e panchine, che venga ridotta la sede stradale come è giusto che sia. Ci auguriamo che anche gli altri stralci partano velocemente”.

Cosa mettereste nell’agenda della prossima amministrazione per quanto riguarda il comparto turistico?

“Va sicuramente migliorata la viabilità, in particolare gli accessi. Nei tavoli dove è possibile discutere di viabilità occorre pretendere che la città abbia nuove vie di comunicazione. Va anche previsto un collegamento ciclopedonale con Isola Verde, lo avevamo già suggerito in fase di cantiere del ponte. Va limitato il traffico pesante sul Lungomare e i soldi della tassa di soggiorno vanno reinvestiti sul turismo per migliorare il decoro e l’accoglienza e migliorie su arredo urbano e verde: lungomare, boulevard, centro storico di Chioggia. Abbiamo bisogno di parcheggi scambiatori e di una mobilità sostenibile: bici, macchine elettriche e collegamenti 4.0”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0