Chioggia

"Diportismo, nuova possibilità di sviluppo turistico"

Alessandra Penzo, candidata sindaco di Obbiettivo Chioggia, propone di puntare su questo settore

"Diportismo, nuova possibilità di sviluppo turistico"

Alessandra Penzo

30/08/2021

CHIOGGIA - Puntare sul diportismo per aumentare l'offerta turistica di Chioggia. E' questa la proposta di Alessandra Penzo, candidata sindaco di Obbiettivo Chioggia. "Sono convinta che il nostro Comune possa da oggi iniziare una fase di rinascita e crescita in cui il nostro territorio e la nostra laguna siano al centro dello sviluppo economico commerciale e turistico - la premessa di Penzo - la stagione turistica sta per giungere al termine e anche se i dati sui flussi turistici sono incoraggianti, dobbiamo lavorare di più sulla promozione turistica del nostro Comune".

"Senza dubbio, il nostro litorale vanta un'arenile invidiabile e i continui rinnovi dei gestori stanno portando alla riqualificazione del settore che, se abbinata al rinnovo del Lungomare Adriatico che ho fortemente voluto durante i miei anni di mandato amministrativo, potrebbe garantire un continuo aumento della richiesta di soggiorno" sostiene la candidata di Obbiettivo Chioggia. "Purtroppo da diversi anni ormai, non vi è alcun segno di innovazione nell'offerta turistica estiva, che rimane ancorata solo al turismo balneare - riflette la Penzo - Chioggia potrebbe offrire di più e grazie ad un progetto che prevede lo sviluppo del diportismo nautico in transito si potrà aumentare proprio la richiesta che vedrà automaticamente un prolungamento della stagione. Infatti, 'il mondo del diporto' inizia la propria attività prima di Pasqua per finirla ad autunno già inoltrato".

"Il fatto di dare una possibilità di ormeggio gratuito per le 24/48 ore, con servizi connessi, aprirà una nuova via di accesso al nostro Comune - prosegue - sarà necessario garantire all'attracco una offerta soddisfacente per quei turisti, che potranno decidere se pernottare a bordo o soggiornare in una struttura ricettiva del nostro territorio. L'indotto turistico, quindi garantirà non solo un ampliamento di strutture alternative, ma una riqualificazione delle aree interessate al progetto, che vengono facilmente individuate negli specchi acquei limitrofi dell'Isola dell’Unione, bacino e porto naturale. La riqualificazione di quest’ultima e la conversione in un'area di interscambio, garantirà quell’unione trasversale necessaria a inglobare il centro storico di Chioggia e l'area più turistica di Sottomarina in un unica realtà facilmente accessibile con alternative di accesso".

"Ovviamente questo non dovrà precludere tutta quella serie di servizi oggi esistenti e di supporto alle famiglie che popolano il nostro centro storico - conclude - la proposta si articola in più step, che dovranno essere condivisi con gli operatori turistici, le categorie di associazione e i cittadini stessi, per una ottimale promozione e realizzazione delle strutture di supporto. Il nostro comune deve da oggi iniziare una fase di rinascita e crescita in cui il nostro territorio e la nostra laguna siano al centro dello sviluppo economico commerciale e turistico".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0