IL BILANCIO

Eventi, “stagione da incorniciare”

Parla Donadi, presidente di Pro Loco Chioggia: “Un bagaglio per la capitale della cultura 2024”

Eventi, “stagione da incorniciare”

13/09/2021

CHIOGGIA - Il calendario degli eventi 2021, considerata la fatica enorme di organizzare tutto nell’ottica della pandemia, ha dato grandi soddisfazioni agli organizzatori. Per tutti parla Marco Donadi, presidente della Pro Loco: “Il calendario è stato concluso, nonostante le difficoltà - ha dichiarato - Chioggia è la città del nordest mercato chiave della pesca, intenta al rilancio dell’agricoltura attraverso prodotti come il radicchio, profondamente dentro il tentativo di rilancio del turismo. Quindi notiamo la notevole quantità di presenze anche in un contesto difficile”.

Chioggia ha ritrovato la sua anima culturale e la sua , ne è certo Donadi: “Essere riusciti a mettere in campo certi eventi e certe attività sicuramente ha avuto il suo esito e offrire una ampia offerta culturale, un bouquet di proposte da offrire ai turisti e a chi vive in città ci rende orgogliosi. Ovviamente abbiamo privilegiato gli spazi ampie e aperti. Siamo riusciti a realizzare tutti gli appuntamenti che ci eravamo prefissati”.

Un esempio?: a giugno il “Concorso letterario Città di Chioggia”; a luglio le letture dantesche con “L’Inferno Sublime” con il gruppo “Nel mar delle Storie” nel contesto dei 700 anni dalla morte di Dante; in agosto il festival cinematografico “Laguna Sud. Il cinema fuori dal Palazzo”, curato dal regista padovano Andrea Segre ormai da sette anni e da Giorgio Gosetti, direttore artistico delle Giornate degli Autori della Mostra del Cinema di Venezia; infine gli “Appuntamenti in Corte” e il festival di attività culturale ideato e finanziato da Banca Adria e realizzato da Pro Loco. Per concludere in bellezza “Chioggia Vela”, manifestazione arrivata alla sua decima edizione, una attività di una disciplina sportiva e di cultura del mare di Chioggia è un importante veicolo per il turismo.

Donadi ricorda che “c’è in atto un progetto di candidatura della città come capitale italiana della cultura nel 2024 per cui tutta una serie di attività che vengono messe in atto creano un bagaglio che sarà importante nella stesura del progetto e nell’eventuale vincita della candidatura. Un traguardo ambizioso a cui la nostra città, attraverso un grande impegno collettivo, può giungere”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0