Sottomarina

“Idrofollie ha fatto il suo tempo da applaudire chi investe oggi”

Giorgio Bellemo, presidente di Ascot, sulla demolizione del parco acquatico di Sottomarina

“Idrofollie ha fatto il suo tempo da applaudire chi investe oggi”

19/09/2021

SOTTOMARINA - “Idrofollie aveva fatto il suo tempo”. Il presidente dell’Ascot (Stabilimenti balneari) Giorgio Bellemo commenta così la demolizione dello scivolo dell’unico parco acquatico di Sottomarina, davanti allo stabilimento Bagni Europa. “Ci sono cose che hanno fatto il loro tempo ed è una cosa che va accettata - le sue parole - dal punto di vista romantico chiaro che dispiace. Io ho conosciuto mia moglie su quel parco acquatico tanto per fare un esempio. Ma il romanticismo non basta per tenere in piedi strutture del genere. Lo scivolo era vetusto e aveva fatto il suo tempo in tutti i sensi. C’era bisogno di rimuoverlo anche per un problema di sicurezza. Gli imprenditori che sono subentrati nella concessione hanno un progetto eccezionale per tutti coloro che vogliono investire sull’arenile nonostante la spada di Damocle della questione Bolkestein”.

“Ricordiamo che il 20 ottobre c’è la decisione del Consiglio di Stato e chi investe in questo momento è un vero e proprio temerario visto che non si possono fare previsioni sul futuro delle concessioni e sulla loro durata - aggiunge - quindi non si può non essere contenti se degli imprenditori decidono comunque di riqualificare una concessione assumendosi un impegno economico di notevoli proporzioni”.

Sulla possibilità che in città possa sorgere un parco acquatico, Bellemo ha delle perplessità: “Io ho gestito per anni la piscina comunale come Uisp – spiega – quando non c’erano altre piscine concorrenti e facevi centinaia di corsi di nuoto. Nonostante questo, senza il contributo del Comune, rischiavamo comunque di fallire. Questo per dire che ci sono strutture che non si può pensare di lasciare completamente in capo ai privati”. “Difficile oggi giorno creare un parco acquatico e riuscire a tenerlo in piedi. Poi - conclude Bellemo - che la città abbia bisogno di una riqualificazione ambientale e turistica è sotto gli occhi di tutti e non si può di certo negare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0