Chioggia

Dadone: “Digitalizzazione per i giovani”

Il ministro Dadone con il collega Patuanelli all'InDiga per sostenere il candidato sindaco Stecco del M5s

Dadone: “Digitalizzazione per i giovani”

21/09/2021

CHIOGGIA - Dopo la visita al Mercato ittico di Chioggia, il ministro Stefano Patuanelli è stato accompagnato dal candidato sindaco del Movimento 5 stelle, Daniele Stecco, all’InDiga di Sottomarina, dove hanno accolto il ministro delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone. Con loro anche la consigliere regionale Erika Baldin per discutere del mondo giovanile e di quello del lavoro. “Giovani e pesca: sembrerà un connubio strano ma in realtà sono due mondi molto vicini. Purtroppo, il Veneto non è una regione per giovani e i dati lo dimostrano - le parole della Baldin - abbiamo una carenza e una migrazione di giovani che lasciano la nostra regione, 20mila nell’ultimo anno. E gli atenei veneti, tra i migliori d’Italia, hanno un trend negativo di iscritti”.

Stecco, soddisfatto dell’ampia presenza di giovani, ha ricordato quanto fatto nei cinque anni di assessore col sindaco Ferro e sottolineato come “i ragazzi sono il futuro ed è fondamentale costruire le basi oggi per poter avere un indomani una città migliore, sviluppata sia da un punto di vista culturale che lavorativo”. Il ministro Dadone ha espresso alcune considerazioni partendo da un concetto: “Ovunque io vada sento dire ‘Questo non è un territorio per giovani’. Sembra che l’Italia si sia svegliata dopo la pandemia rendendosi conto che all’attuale generazione di giovani non è stato programmato e destinato quasi nulla negli anni. Ora abbiamo delle opportunità, come i fondi del Pnrr, per permetterci di avanzare in molti ambiti come la didattica a distanza, per la digitalizzazione e attivare nuove proposte didattiche, per avere un’Italia all’avanguardia nell’ambito della formazione e del mondo del lavoro per i ragazzi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0