Chioggia

"Sanità territoriale e nuova viabilità"

E' l'impegno del candidato consigliere del Movimento 5 stelle, Matteo Boscolo Anzoletti

"Sanità territoriale e nuova viabilità"

22/09/2021

CHIOGGIA - La sanità territoriale, quale diritto fondamentale della persona, è uno dei motori dell’impegno di Matteo Boscolo Anzoletti, 49 anni, assistente universitario e candidato consigliere comunale nella lista del Movimento 5 Stelle. "Questo diritto – argomenta Matteo Anzoletti - deve essere tutelato nel modo migliore per rispondere ai bisogni di ogni cittadino. Tale tutela sarà al centro della mia attività se sarò eletto consigliere, disponibile fin d’ora a parlare, ascoltare, operare con chi è disponibile e interessato".

Anzoletti ha scelto il M5s perché "l’impegno per una sanità di qualità è da sempre materia dell’attività concreta di Erika Baldin come consigliera regionale, e lo è stato di Daniele Stecco (il candidato sindaco) nel corso dei 5 anni di mandato come assessore". Nei progetti di Boscolo Anzoletti non c’è solo la battaglia per ottenere una linea diretta di autobus da Chioggia e Sottomarina all’ospedale all’Angelo di Mestre, l’hub dell’Ulss 3 Serenissima: "Già da tempo – spiega – si assiste al depotenziamento dei servizi socio-sanitari dell’ospedale e del territorio clodiensi. La riduzione del personale è ovviamente il primo problema, in particolare degli operatori in front-office e di supporto alle attività socio-sanitarie; da anni era stato fatto fronte a queste carenze tramite l'affidamento di determinate attività a cooperative di tipo B (operatori con percentuale di disabilità). È il caso dell’accoglienza, della cassa, del centro unico di prenotazione, del call center e della refertazione". Urge ora "provvedere alla sostituzione di chi va in pensione, e garantire i servizi svolti dalle cooperative di tipo B; nel contempo – prosegue Anzoletti - bisogna fermare la strisciante riduzione dei servizi per il territorio chioggiotto, che avviene da tempo con l’accentramento di funzioni alla sede di Mestre".

Anche la viabilità nell’area sud della Città Metropolitana è sotto il focus del candidato stellato: "Chioggia è particolarmente isolata, per accedere e uscire dalla città c’è solo la Romea. Il potenziamento della linea ferroviaria, attraverso la costruzione della tratta fino a Piove di Sacco, è indispensabile per arrivare all'ospedale hub di Mestre: una priorità per i 5 Stelle, anche per risolvere le questioni aperte nel turismo e nel lavoro pendolare. Per queste esigenze rimane la linea dei pullman che comunque non arrivano direttamente all'Ospedale di Mestre ed alla sede centrale, infatti bisogna poi prendere una coincidenza, quindi è evidente che l'utilizzo di mezzi propri diventa obbligato, ovviamente per chi può".

Inoltre, sia Chioggia che Cavarzere presentano un elevato tasso d’invecchiamento della popolazione, superiore agli altri Comuni afferenti all’Ulss Serenissima: "A maggior ragione – conclude Matteo Boscolo Anzoletti - la pandemia ha dimostrato che le attività socio-sanitarie del Distretto devono essere potenziate, essendo indispensabili per decongestionare i servizi e reparti ospedalieri. Nel caso di Chioggia, che ha un' ospedale di rete, il potenziamento delle attività territoriali e del Distretto sono ineludibili. Per affrontare e possibilmente risolvere questi problemi bisogna intervenire in diversi livelli politici e di management, ma bisogna farlo ed in maniera pressante, informando la popolazione e chiedendone il supporto".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0