CAVARZERE

Da martedì libero accesso al Municipio

Il provvedimento del sindaco Munari, come promesso in campagna elettorale: ecco tutti gli orari

Da martedì libero accesso al Municipio

31/10/2021

CAVARZERE - Il municipio di Cavarzere riapre le porte ai cittadini. E’ stata la prima promessa che aveva fatto il sindaco Pierfrancesco Munari durante la campagna elettorale, mantenuta in nemmeno tre settimane. “La casa comunale è chiusa da più di un anno e mezzo: non credo ci siano rischi ad aprire le porte mantenendo le distanze” aveva dichiarato l’allora candidato sindaco. “La risposta che i nostri concittadini hanno dato nel corso del consiglio comunale del 21 ottobre scorso è la conferma di quanto avessero necessità di partecipare alla vita pubblica di Cavarzere - le parole di Munari - una necessità che in questi anni di chiusura degli uffici comunali, o comunque di accessi limitati anche quando si sarebbero potute allentare le maglie, ci sono stati. Dalla prossima settimana, tutto cambierà”. “Ci sarà un orario di lavoro nuovo, che coprirà sia la mattina che il pomeriggio per garantire una maggiore efficienza produttiva al Comune” spiega Munari che ieri mattina in giunta ha approvato il nuovo provvedimento.

“Sono certo che questa sia la strada giusta per cercare di risolvere i problemi che da anni attanagliano il nostro Comune - prosegue il primo cittadino - partiremo da martedì 2 novembre, anche per una questione legata al contratto nazionale dei dipendenti stessi”. Ecco i nuovi orari: da lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, il mercoledì anche dalle 15 alle 17 (tutti gli uffici escluso la Polizia locale), il giovedì dalle 7 alle 8 l’ufficio servizi demografici su appuntamento, il sabato dalle 9 alle 12.30 gli uffici Servizi demografici, servizi manutentivi e Polizia locale. “E’ la prima promessa mantenuta della campagna elettorale, e per questo devo ringraziare la grande disponibilità e collaborazione da parte di tutti i dipendenti del comune, consci che per poter far rinascere Cavarzere parte del grande impegno necessario è loro” conclude Munari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0