Chioggia

Penzo: “Canoni canal Vena alle stelle”

La consigliere di Obbiettivo Chioggia solleva il problema in aula, il vicesindaco Tiozzo Brasiola: "Verificheremo"

Penzo: “Canoni canal Vena alle stelle”

23/11/2021

CHIOGGIA - Canoni degli spazi acquei in canal Vena alle stelle, la consigliera di “Obbiettivo Chioggia” Alessandra Penzo chiede l’intervento dell’amministrazione comunale: “Concessionari in difficoltà, le cifre sono troppo elevate”. Il problema è emerso durante lo scorso consiglio comunale, quando la Penzo ha presentato un’interrogazione per chiedere l’intervento dell’amministrazione comunale. “La giunta attuale non c’entra nulla – ha spiegato l’ex candidata sindaco – ma è una situazione che ha ereditato dalla precedente amministrazione grillina. I canoni annui hanno raggiunto cifre record: un aumento di circa il 20% e ora abbiamo il triste primato di essere addirittura più cari dell’ex Magistrato alle Acque. Molti cittadini mi hanno contattato e sono in grossa difficoltà per pagare tenendo conto della crisi economica causata dalla pandemia mondiale. C’è chi ha ricevuto un bollettino di 50 euro superiore all’anno scorso. Chiedo all’amministrazione attuale di trovare una soluzione per calmierare queste cifre”.

“Stiamo lavorando sulla questione che ci è già stata segnalata da diversi cittadini – ha spiega il vicesindaco Daniele Tiozzo Brasiola - i comuni sono stati obbligati, per legge, a sostuire diversi canoni con un canone unico patrimoniale. E’ il primo anno di applicazione di questo nuovo canone, ma il passaggio non doveva comportare aumenti. Sono quindi in corso verifiche da parte degli uffici comunali e anche da parte di Sst, non solo su questo, ma anche sui pagamenti degli anni passati e sulle multe fatte per occupazioni abusive. Terminate queste verifiche interverremo e avviseremo i cittadini. La nostra attenzione su questo problema – conclude Brasiola – è massima”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0