Chioggia

Parco gli orti come San Giuliano

E sui continui abbandoni dei rifiuti e gli atti vandalici ha aggiunto: “Metteremo le videotrappole”

Parco gli orti come San Giuliano

23/11/2021

SOTTOMARINA – Il parco degli orti sarà il nuovo parco San Giuliano. L’ipotesi è emersa durante lo scorso consiglio comunale quando è stato discusso un ordine del giorno (poi bocciato) sulla tutela del parco degli orti di Sottomarina presentato dalla consigliera di Obbiettivo Chioggia Alessandra Penzo. “La zona del parco degli Orti – ha spiegato il sindaco Mauro Armelao – è una zona che va assolutamente tutelata e la nostra amministrazione ha già dei progetti ben chiari per quanto riguarda quell’area. La nostra intenzione è quella di farlo diventare finalmente il polmone verde della città creando un bellissimo parco in stile San Giuliano a Mestre, dove le famiglie possono andare a passeggiare e rilassarsi. Sempre nella stessa area abbiamo intenzione di creare degli spazi per lo sport a 360 gradi”.

Attualmente l’intera zona, pur mantenendo il fascino rurale ed essere molto apprezzata da cittadini e turisti, per le sgambate a pochi passi dalla spiaggia e dal centro di Sottomarina, è oggetto di atti vandalici e di abbandono costante di rifiuti ingombranti. Sono infatti all’ordine del giorno gli incendi di sterpaglie che hanno distrutto diverse piccole rimesse in legno per gli attrezzi utilizzati per la coltivazione dei campi. Numerosi sono anche i ritrovamenti di mobilio e altro materiale: materassi, copertoni di camion e auto. “L’area è in condizioni disastrose – ha fatto notare il consigliere del Pd Lucio Tiozzo – ci sono sempre più persone che scaricano impunemente i propri rifiuti. La fatica di caricarli sul camioncino e scaricarli nel parco degli orti è la stessa di portarli all’ecocentro. Anzi, qui c’è anche il personale che ti aiuta. Questa cosa deve assolutamente finire, è diventata una vergogna per la nostra città. Qualche giorno fa hanno fatto la stessa cosa anche a San Domenico”.

E contro i “furbetti dei rifiuti” il sindaco ha annunciato l’intenzione di usare delle videotrappole. “Nei prossimi giorni farò un incontro con Veritas e con il comando di Polizia locale - le sue parole - c’è la possibilità di usare 4 o 5 di questi dispositivi informatici da piazzare nei luoghi in cui avvengono maggiormente gli abbandoni di rifiuti. Si tratta di videocamere intelligenti che si attivano con il movimento e registrano in alta definizione cosa sta succedendo nella zona. In questo modo speriamo di risalire all’identità dei responsabili di questi abusi nei confronti dell’ambiente e della nostra splendida città”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0