Sottomarina

“Ripresa economica inaspettata ora serve un Comune veloce”

Giuliano Boscolo Cegion, presidente dell'associazione albergatori di Sottomarina

“Ripresa economica inaspettata ora serve un Comune veloce”

25/11/2021

SOTTOMARINA - Il turismo torna a correre: un settore in crescita dopo il periodo Covid a cui però la sentenza del Consiglio di Stato sulle concessioni demaniali rischia di dare una ulteriore mazzata. I dati di quest’anno evidenziano come il Veneto si stia riprendendo dalla pandemia a livello turistico. La stagione balneare veneta ha registrato la ripresa su tutta la costa, a partire da maggio fino allo scorso 15 settembre e l’occupazione media negli alberghi è stata del 74,1%. I dati statistici sono esplosi, registrando presenze addirittura superiori al 2019: nel mese di luglio si è toccato l’82% di occupazione delle strutture, contro l’80% del 2019, nel mese di agosto si è registrata una percentuale pari al 91% rispetto l’86% del 2019, e nel mese di settembre addirittura l’82% rispetto al 76% del 2019. Il 44% dei vacanzieri che quest’estate ha trascorso le vacanze sulle spiagge del Veneto era italiano, mentre il 56% proveniva dall’estero. Nel dettaglio il 27,1% dalla Germania, il 20,5% dall’Austria e il 4,3% dalla Svizzera. “Numeri – sottolinea il consigliere regionale Marco Dolfin - che segnalano la ripresa di un settore fondamentale per la nostra economia”, anche se a smorzare gli entusiasmi c’è la vicenda legata al rinnovo delle concessioni demaniali che rischia di mettere in ginocchio molti imprenditori che, in questi anni, hanno investito tanto nel territorio.

“Non posso che confermare questi dati anche per quanto riguarda Chioggia, Sottomarina e Isola Verde – commenta Giuliano Boscolo Cegion, presidente dell’Associazione albergatori - una ripresa economica inaspettata che dovrà essere consolidata anche dopo l’emergenza pandemia, quando ripartiranno a pieno ritmo i viaggi all’estero. Quindi chiediamo urgentemente al sindaco Mauro Armelao e alla sua giunta, una riforma concreta degli uffici comunali: servono più assunzioni in tutti gli ambiti amministrativi. E’ impensabile riuscire a competere nei mercati internazionali senza un’amministrazione veloce e lungimirante. I nostri investimenti hanno un valore se la città ha una connotazione turistica”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0