Chioggia

E’ caos al punto tamponi Pd: “Bisogna potenziarlo”

Edy Falcone, segretaria dem: “Servono risposte per i cittadini”

E’ caos al punto tamponi Pd: “Bisogna potenziarlo”

13/01/2022

CHIOGGIA - Caos tamponi, ora le code coinvolgono anche il territorio di Chioggia. Le festività natalizie hanno fatto impennare il numero di contagi e di persone che devono sottoporsi al tampone per verificare la loro condizione dopo essere stati in contatto con persone risultate positive.

Il Partito democratico di Chioggia interviene sulla vicenda per voce della segretaria Edy Falcone e chiede attenzione anche per il territorio clodiense. “Registriamo che, nonostante la professionalità e il grande lavoro profuso dal personale sanitario, che opera al Centro tamponi dell’ospedale di Chioggia, continuano i disagi, lunghe code che generano ore di attesa in piedi, al freddo e in condizioni difficili per persone anziane, donne incinte, bambini e non solo” le parole di Falcone.

“Non si intravvedono per la realtà clodiense iniziative volte a potenziare il servizio che, in questa fase, è preso d’assalto da tantissimi chioggiotti - prosegue - abbiamo appreso che la direzione dell’Ulss 3 sta attivando operazioni di rafforzamento dei centri tampone di tutti i territori sotto la propria gestione: ex Giustinian, Lido, Pellestrina, Murano, Dolo e Mestre, salvo il contesto di Chioggia. Senza aprire una guerra tra territori, riteniamo che al pari della restante parte del territorio veneziano e della Riviera, anche la nostra città abbia titolo, pur in una situazione che comprendiamo di difficoltà ed emergenza, ad avere un centro tamponi in grado di rispondere nel miglior modo possibile ai bisogni dei nostri concittadini”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0