Cavarzere

Ipab "Danielato", interrogazione del Pd regionale sulla revoca del cda

I consiglieri guidati da Montanariello: "Il potere di revoca spetta alla Regione, finora rimasta a guardare"

Ipab "Danielato", interrogazione del Pd regionale sulla revoca del cda

13/01/2022

VENEZIA - “La tutela della salute degli anziani non può passare in secondo piano eppure è quello che sta accadendo a Cavarzere, dove il sindaco ha revocato il Cda dell’Ipab Danielato, come se in piena pandemia fosse quello il primo dei problemi. Potere di revoca che oltretutto spetta alla Regione, finora rimasta a guardare. Perché?”. A protestare contro la decisione del sindaco di Cavarzere, presentando il primo di una serie di atti ispettivi, è il Partito Democratico, non solo con il consigliere regionale Jonatan Montanariello che ha sottoscritto l’interrogazione rivolta all’assessore Lanzarin, ma con l’intero gruppo a Palazzo Ferro Fini dal capogruppo Giacomo Possamai alla vicepresidente della commissione Sanità Anna Maria Bigon.

“Le motivazioni da Azzeccagarbugli a sostegno di questa scelta non la rendono certo più comprensibile, anche per la tempistica: visto che la pandemia non concede tregua, non sarebbe meglio avviare un coordinamento tra il Consiglio di amministrazione dell’Ipab e la Giunta comunale così da garantire il benessere degli anziani ospiti della Casa di riposo, anziché preoccuparsi della tessera di partito dei membri del Cda?”, concludono i consiglieri del Pd.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0