Chioggia

Una zona umida a Valgrande per salvaguardare l'ambiente

Ieri sera il primo incontro del ciclo "Naturalmente Chioggia" organizzato dal Laboratorio della biodiversità culturale

13/01/2022

CHIOGGIA - Prima serata del ciclo di conferenze "Naturalmente Chioggia", organizzato dal Laboratorio della Biodiversità Culturale in collaborazione con Comune di Chioggia, Consorzio di Promozione Turistica ConChioggiaSì, Confagricoltura Venezia e Ots Laguna di Venezia. Il titolo dell'incontro "Gufi, civette e altri rapaci notturni" con relatore Marco Mastrorilli. A intervenire Alessandro Sartori, ornitologo, e Fabio Fioroni, proprietario dell'Azienda agricola Fioroni di Valgrande a Chioggia, che ha deciso di salvaguardare i terreni che sono di proprietà della sua famiglia da più di 100 anni piantando alberi e realizzando zone umide. L'obiettivo è quello di salvaguardare il territorio partendo dall'area di Valgrande, oggetto di interesse anche a livello di viabilità (variante Romea ovest) e possibile oggetto di interesse di eventuali altri progetti immobiliari privati e pubblici.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0