CAVARZERE

Il sindaco Munari condanna le minacce ai sanitari: "Abbiate pazienza"

Il problema della medicina integrata in affanno preoccupa il primo cittadino

Il sindaco Munari condanna le minacce ai sanitari: "Abbiate pazienza"

Il sindaco Pierfrancesco Munari

15/01/2022

CAVARZERE - “I medici, eroi di questa pandemia, stanno facendo il possibile per evadere tutte le richieste; aggressività e minacce non sono tollerate”. Queste le raccomandazioni del sindaco Pierfrancesco Munari, che riprendere le parole del personale della medicina di gruppo integrata di Cavarzere e Cona, che da due anni - ma specialmente nell’ultimo periodo - a causa della pandemia sta subendo un sovraccarico di telefonate, email, messaggi e richieste da parte dei pazienti.

Anche il sindaco Munari ha potuto aggiungere le sue raccomandazioni: “Lo stato di emergenza terminerà - si spera - il 31 marzo, e nonostante tutti noi abbiamo iniziato a vivere quasi normalmente, ci tengo a precisare che l’emergenza rimane. Invito tutti i cittadini a ricordarsi che non siamo nel periodo pre-pandemico, e che l’aumento dei casi ha ingenerato un aumento considerevole delle chiamate ai medici che in qualche occasione non sono riusciti a garantire il normale svolgimento della loro preziosissima opera alla comunità. Se la vostra ricetta arriva con mezz’ora di ritardo, non casca il mondo, così come se avete una richiesta non urgente, se la fate più avanti non succede nulla. Dateci una mano a far garantire le prestazioni urgenti e indifferibili. I medici, eroi di questa pandemia, stanno facendo il possibile per evadere tutte le richieste. E ultima cosa: la maleducazione, l’aggressività e le minacce non sono mai tollerate tanto meno in questa emergenza mondiale!”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0