Calcio Prima Categoria

Cavarzere, il poker è servito

L’undici di Mantoan travolge anche il Montegrotto, ma non è stato semplice

Cavarzere, il poker è servito

13/03/2022

CAVARZERE - Vincere soffrendo dà ancora più gusto. Deve averla pensata così il Cavarzere, che dopo varie partite dominate deve sudare non poco per venire a capo del Montegrotto, piegato 4-2 grazie alla doppietta di Pianta, ad un autogol di Ghion e al sigillo di Zanellato. Il decimo successo di fila della capolista, che le consente balzare a 50 punti (sempre +10 sul Pettorazza) e di mettere un ulteriore tassello al salto in Promozione, arriva al termine di un match dalle mille emozioni, nel quale gli uomini di Mantoan chiudono addirittura in svantaggio 2-1 il primo tempo, prima di rimettere a posto le cose nella ripresa.

Eppure sembra tutto facile per il Cavarzere, quando dopo 35 secondi Neodo sfrutta un errore di Marin per allargare su Pianta, che con un preciso tocco di sinistro supera Righetto. Babetto ci prova con un tiro da fuori pochi minuti più tardi, prima che il Montegrotto si ricordi di essere al terzo posto e di aver fermato all’andata la capolista sull’1-1. Così Varotto, al 21’, prende la mira dal limite dell’area e pareggia con un destro preciso. Poi sale in cattedra Ghion: prima, ben lanciato da Ragana, fallisce una comoda occasione davanti a Cappellozza, poi, al 26’, irrompe sul primo palo e infila l’assist di Gutu. Il Cavarzere, poco abituato a questi schiaffoni, rischia ancora al 41' (Cappellozza salva in uscita su Ragana) e si ripiglia solo a fine primo tempo, ma Pianta (gran sinistro dai 30 metri a lato di un soffio), Hermas (Righetto para sulla punizione) e Zanellato (percussione con tiro alto) non trovano il gol.

Maggiore la fortuna biancazzurra in apertura di ripresa: angolo di Zanellato e Ghion, nel tentativo di anticipare Berti, insacca nella sua porta. La capolista, complici gli accorgimenti tattici di Mantoan, si toglie un bel peso e comincia a giocare come sa: 15’, Babetto scaglia un diagonale che Zanellato trasforma in gol con una scivolata sotto misura. E al 19’ ci pensa Pianta su rigore (Neodo steso da Martello) a chiudere i conti. Il Montegrotto accusa il colpo e non reagisce, mentre un Nordio in gran spolvero sfiora il pokerissimo al termine di due fughe, i cui tiri sono imprecisi. “Si terrà i gol per la prossima partita”, chiude sornione Mantoan.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0