AMMINISTRAZIONE

Il sindaco presenta il bilancio nelle frazioni

Pierfrancesco Munari nel primo incontro a San Pietro, il prossimo oggi a Rottanova

“Doveroso il confronto con i cittadini”

22/04/2022

CAVARZERE - Mercoledì sera scorso il primo incontro dell’amministrazione a San Pietro: “Riteniamo doveroso il confronto con la cittadinanza e con le frazioni”, ha detto il sindaco Pierfrancesco Munari, che ha parlato di bilancio di previsione comprendendo tariffe comunali, piano assunzioni, opere pubbliche e fondi del pnrr, ma anche il recupero di loculi nei cimiteri di tutto il territorio.

Una promessa fatta in campagna elettorale, quella di tornare nelle frazioni al più presto, così l’amministrazione ha in previsione una serie di appuntamenti: il prossimo si terrà oggi, venerdì 22 alle 21 all’asilo di Rottanova, martedì 26 alle 21 nel centro civico di Grignella, e giovedì 28 alle 21 nella sala parrocchiale di Boscochiaro; tutti programmati prima del 29 aprile, giorno in cui verrà approvato il bilancio di previsione.

Il primo incontro si è tenuto mercoledì sera, nell’asilo di San Pietro, con la presenza del sindaco Pierfrancesco Munari, il vicesindaco Pierluigi Parisotto, l’assessore allo sport Mattia Bernello e l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Sommacampagna. “Nonostante sia passato poco tempo dal nostro insediamento sono già state gettate le prime basi, e riteniamo doveroso il confronto con la cittadinanza e con le frazioni, cosa che è stata carente negli anni scorsi - così ha iniziato il sindaco Pierfrancesco Munari - Ci sarebbero tante cose da dire sull’attività fatta in questi 6 mesi, ma ci dovremo concentrare sul bilancio di previsione, un atto che porteremo in consiglio comunale e che consta di una serie di aliquote che insieme ad investimenti, al piano assunzioni ed altri documenti vanno a creare il bilancio comunale”. Come spiega Munari, la stragrande maggioranza delle tariffe sono state confermate, salvo qualche eccezione: sono rimaste invariate l’addizionale Irpef, l’Imu e il canone unico, mentre per quanto riguarda l’occupazione del suolo pubblico, la giunta ha deciso di aiutare gli esercizi pubblici, quindi di estendere l’esenzione del plateatico fino a fine anno. Su tutte è cambiata la Tari: “La tariffa è aumentata conseguentemente alle scelte fatte dalla precedente amministrazione, la quale ha cercato di calmierare e nascondere gli aumenti previsti da Arera con i soldi che lo stato aveva messo a disposizione per l’emergenza Covid”.

Si è parlato inoltre del piano assunzioni: in soli tre mesi l’amministrazione ha istituito due bandi di concorso per inserire nell’organico comunale sei nuove unità, di queste due nuovi agenti di polizia locale più quattro posti per tecnici di categoria C. Peraltro, nei prossimi 18 mesi il Comune subirà un nuovo ricambio dell’organico, visti i numerosi pensionamenti previsti. Per quanto riguarda le opere pubbliche, il sindaco ha illustrato una convenzione che il Comune firmerà con Cona per un finanziamento dal pnrr per la riqualificazione urbana.

“La convenzione è stata abbozzata, e con questa si andrà a fare squadra per ottenere 5 milioni di euro totali (4 per Cavarzere e 1 per Cona) per interventi di edilizia residenziale pubblica”, ha spiegato il sindaco. L’area di intervento riguarda via Matteotti, con la riqualificazione dell’intera area, quindi la demolizione e ricostruzione dei 4 plessi di edilizia residenziale lungo la stessa via e di via Rosselli. “Questo darebbe un’immagine completamente diversa, insieme al rifacimento della strada; via Matteotti diventerà un quartiere tutto nuovo”. Si tratta di un progetto che la giunta si augura di poter realizzare. Un altro intervento che verrà finanziato con fondi Pnrr avrà finalità sportiva - dettata dalla città metropolitana di Venezia - Cavarzere, (rientrata tra i comuni beneficiari) destinerà un milione e 570mila euro all’impianto sportivo di via Spalato, così da creare una struttura sportiva all’avanguardia, quindi un centro ricreativo e di aggregazione sociale. Inoltre, il Comune ha in progetto di intervenire in via Cavour, via Ca’ Dolfin e riviera Monte Grappa, insieme alla ricostruzione ex novo di piazza San Giuseppe, oltre ad una riqualificazione dei ponti di tutto il territorio, la manutenzione del punte sull’Adige ma anche il progetto di qualità dell’abitare che la giunta porta avanti dalla precedente amministrazione che prevede la ricostruzione ex novo di due plessi di alloggi erp, tutti ad un piano solo per agevolare persone con difficoltà motorie, che si troveranno in via Marconi e in via Cavour. E ancora, è in previsione una mappatura completa in 3D di tutti i cimiteri: come spiega il sindaco Munari, sembra inutile intervenire creando nuovi loculi quando - con le opportune verifiche - potrebbero essercene tanti liberi o che potrebbero essere recuperati. “L’attenzione alla cittadinanza è molto alta da parte nostra, e la voglia è quella di dare un netto cambio di marcia al paese, che parte con la partecipazione e l’ascolto - conclude Munari - Credo fortemente che le basi che stiamo gettando siano molto solide per avere riscontri oggettivi nei prossimi semestri”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0