Il caso

Biometano: il sindaco a chi lo critica "studiate"

Biometano: il sindaco a chi lo critica "studiate"

09/05/2022

CAVARZERE - “Una boutade per trovare un colpevole. Prima di parlare, consiglio di leggere e studiare e ove ciò non bastasse, la mia porta è aperta!”: queste le parole del sindaco Pierfrancesco Munari rispetto alla questione relativa all’impianto a biometano.

Dopo le numerose accuse rivolte al sindaco Pierfrancesco Munari dopo il rilascio dell’autorizzazione per l’installazione dell’impianto a biometano in località Ca Venier, il primo cittadino si difende: “Gente che parla di biogas, non sapendo che l’impianto è a biometano, giornalisti che scrivono cose aberranti dando credito a finti esponenti di centrodestra mai entrati in alcuna segreteria o amministrazione, opposizione che non sa nemmeno che alla conferenza la valutazione politica non conta. Insomma una boutade per trovare un colpevole. Se volete dare colpe alla mia amministrazione fate pure, ma i dati sono incontrovertibili. Prima di parlare, consiglio di leggere e studiare e ove ciò non bastasse, la mia porta è aperta!”.

Diverse infatti le polemiche sollevate negli ultimi giorni, dopo che l’amministrazione si è battuta in conferenza dei servizi per sei ore, portando le sue ragioni contro l’installazione dell’impianto a biometano previsto per Ca’ Venier. Il sindaco infatti si era schierato contro l’impianto in quella posizione, ed è stato sostenuto e supportato da diversi tecnici e dal parere contrario dell’Ulss 3, sforzi che però non sono bastati e che, considerata la maggioranza dei pareri unitari, è stato espresso un parere finale positivo, con varie prescrizioni.

Il sindaco però ha assicurato che ricorrerà in ogni sede contro questo esito.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0