Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

VENETO

Ingresso a Venezia? Solo pagando e prenotando

Pronta a partire la nuova legge, tariffa da 3 a 10 euro

Venezia è meno cara di Padova

VENEZIA - Dovrebbe partire dal 16 gennaio del 2023 la legge che prevede che tutti i turisti che arrivino a Venezia senza soggiornare in una struttura sul territorio comunale paghino una tassa di ingresso. Un progetto del quale si parla da tempo, ma che, a oggi, ha ricevuto vari rinvii. Ora, pare arrivato il momento buono per la sperimentazione.

Ci saranno, ovviamente, una serie di deroghe e di categorie di persone che rimarranno escluse da questo obbligo: ovviamente i residenti a Venezia, quindi gli studenti, i lavoratori pendolari e i parenti dei residenti. Tutti i residenti del Veneto, poi, saranno esentati dal pagamento, ma non dall'obbligo di prenotazione.

Quello della prenotazione è, poi, un discorso a parte, dal momento che quanti non la eseguiranno non potranno in ogni caso essere respinti, dal momento che in questa maniera si violerebbe il principio costituzionale della libera circolazione delle persone. Scatteranno, però, delle sanzioni. Per questo, sono previsti numerosi controllori, che verificheranno il Qr Code dei turisti.

Le tariffe di ingresso andranno dai 3 ai 10 euro.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy