Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

Consiglio comunale

C'è l'accordo per spostare il mercato ittico di Chioggia

Due siti possibili per il trasferimento e possibilità di realizzare parcheggi utili per liberare il park di Borgo San Giovanni

"Sfruttiamo queste congiunture e rilanciamo Chioggia"

Il mercato ittico di Chioggia

CHIOGGIA – Accordo tra Comune e Autorità portuale: due siti possibili per spostare il mercato ittico di Chioggia e possibilità di realizzare parcheggi utili per liberare il park di Borgo San Giovanni attualmente utilizzato per il deposito degli autobus di Arriva Veneto e Actv. Accesa discussione lunedì notte in consiglio comunale su temi che tengono banco da oltre 30 anni. Il primo e più sentito è ovviamente lo spostamento del mercato ittico.

Due le possibilità che interessano all’amministrazione Armelao che ha scartato quella di Isola Saloni: “Il quartiere ha già dato – ha sottolineato il primo cittadino – e credo sia giusto tutelare i residenti. E’ impensabile che si facciano passare i tir di nuovo per Isola Saloni dopo che per anni hanno dovuto convivere con il porto commerciale poi spostato in Val da Rio. Quindi Isola Saloni non è una possibilità che prendiamo in considerazione. Innanzitutto la nostra volontà è quella di incontrare la Regione e, successivamente, il Ministero, per inserire lo spostamento del mercato ittico tra le opere strategiche a livello nazionale ed avere così dei finanziamenti importanti simili a quelli per la Salerno – Reggio Calabria e per la Tav.

Due sono le possibilità che prendiamo in considerazione alla pari: o dove si trova attualmente il deposito Gpl che andrà smantellato o l’isola dell’Aleghero con quest’ultima che gode già di uno studio fatto dall’università “La Sapienza” di Roma utile da presentare in caso di inserimento del mercato ittico tra le opere strategiche”. Non solo mercato ittico, ma anche parcheggi: l’Autorità Portuale si è impegnata a cercare delle aree proprie da dare al Comune per 12 mesi, rinnovabili per altri 12. Spazi che potrebbero essere utili per spostare i pullman attualmente ospitati al parcheggio di Borgo San Giovanni e che, una volta liberato, si presterebbe perfettamente al ruolo di park scambiatore per il centro storico. “La mancanza di parcheggi a Chioggia – ha sottolineato il sindaco Armelao – è uno dei motivi per cui non abbiamo ancora acceso le telecamere della Ztl, quindi ringraziamo l’Autorità Portuale per esserci venuta incontro, anche perché non era assolutamente tenuta a farlo. Quindi non possiamo che apprezzare il loro essere vicini ai problemi della città”. Novità anche per l’ex cementificio che diventa area porto città e il cui utilizzo sarà pianificato dal Comune su parere dell’Autorità Portuale. Un’area attualmente abbandonata proprio a ridosso del centro storico e che ora potrebbe tornare alla vita con i privati che potranno presentare progetti per il suo sviluppo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy