Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

AUTOBUS

La linea Padova-Sottomarina nel mirino, poche corse

Sono le comitive di ragazzi a usarle, ma sono spesso ingestibili

La linea Padova-Sottomarina nel mirino, poche corse

SOTTOMARINA – Autobus insufficienti per far ritorno a casa dopo la giornata di spiaggia. Nell’occhio del ciclone finisce la linea Sottomarina – Padova e qualche genitore sui social e nei gruppi padovani protesta: “Faremo segnalazione a Bus Italia”.

Ad utilizzare l’autobus per raggiungere Sottomarina sono soprattutto i giovanissimi senza patente dai 14 ai 17 anni. Comitive, in alcuni casi, anche di 10, 15 ragazzi che nel tardo pomeriggio hanno fatto ritorno alla stazione principale di Sottomarina, la ex Siamic, cercando di salire sull’autobus per fare ritorno a casa. Ma le persone erano troppe e, le corse, troppo poche tanto che più di qualcuno è rimasto giù, mentre i più fortunati hanno potuto fare la tratta in piedi.

E ancora una volta si punta il dito sui pochi collegamenti che una città turistica come Sottomarina ha con le altre città. Se verso Venezia i pullman ci sono anche in tarda serata, quelli per Padova finisco con la corsa delle 20. Probabilmente troppo poco per la mole di persone che, nei giorni feriali, ma soprattutto nei weekend, si serve della linea per raggiungere la spiaggia.

In molti sui social si sono lamentati: “Non è la prima volta che facciamo segnalazione a Bus Italia e la faremo anche quest’anno - scrive la mamma di un ragazzo di Padova su un gruppo molto frequentato dai residenti della città patavina. Si parla tanto di utilizzare i mezzi di trasporto pubblico, di evitare di intasare le strade con un’auto a persona e poi, dei ragazzi non riescono neanche a tornare a casa perché di sera non ci sono corriere e quelle che ci sono sono insufficienti. Il tutto con un costo del biglietto molto salato, un’assurdità”. Mercoledì vista la confusione generatasi all’Ex Siamic, qualche residente spaventato ha avvertito le forze dell’ordine e sul posto sono arrivate una pattuglia dei carabinieri e una della polizia. Per fortuna non si sono registrati tafferugli.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy