Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

DECORO

Rifiuti abbandonati, 22 multe

Il problema riguarda soprattutto riva Vena: troppi nuovi negozi, aumenta l’immondizia.

Rifiuti abbandonati, 22 multe

CHIOGGIA - Veritas bacchetta residenti e commercianti del centro storico di Chioggia: “Non abbandonare rifiuti per mantenere la città pulita”. Nell’ultimo periodo infatti l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti in città ha elevato ben 22 contravvenzioni che possono raggiungere anche i 200 euro.

Il problema riguarderebbe soprattutto riva Vena che, nell’ultimo periodo, ha fatto registrare un vero e proprio boom di nuove attività soprattutto legate all’enogastronomia.

“Nell’ultimo periodo - si legge nella nota di Veritas - anche a seguito della riduzione delle limitazioni legate al Covid, in alcune zone del centro storico di Chioggia sono state aperte numerose nuove attività commerciali, molte delle quali con il plateatico, che hanno fatto crescere in modo sostanziale la quantità di rifiuto secco residuo e di materiali riciclabili conferiti nei bidoni per la raccolta. Lungo riva Vena, in particolare, alcuni utenti hanno la pessima abitudine di abbandonare i rifiuti accanto ai bidoni dopo il passaggio degli operatori di Veritas, con il risultato di creare vere e proprie discariche maleodoranti, che rimangono fino al successivo passaggio dei netturbini. Il problema, dunque, è causato soprattutto dagli utenti che non rispettano le modalità stabilite nell’ordinanza 255/2009, che definisce orari e luoghi di conferimento”.

I plateatici creano anche problemi per il passaggio dei mezzi di raccolta rifiuti. Del resto, l’attuale sistema di raccolta è stato definito dall’amministrazione comunale nel lontano 2009, quando la situazione in riva Vena non era sicuramente quella attuale: “I servizi - conclude Veritas nella zona - sono assicurati in base alle frequenze e agli orari stabiliti, adattandoli il più possibile alle esigenze degli utenti e compatibilmente con le caratteristiche urbanistiche del centro storico di Chioggia. E’ però evidente che, per mantenere la città pulita, a maggior ragione durante la stagione turistica, è essenziale la collaborazione dei cittadini e dei gestori delle attività commerciali”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy