Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

Venezia

Le barriere del Telepass sono eco-friendly

Si ottiene una riduzione delle emissioni di CO2 (e delle code) grazie al telepedaggio

Le barriere del Telepass sono eco-friendly

VENEZIA - Un grande risparmio non solo di tempo...ma anche di anidride carbonica! Ecco un modo efficace per evitare lunghe code al casello e respirare aria più pulita, con l'eliminazione della fermata dei veicoli per il ritiro e il pagamento del biglietto. Lo dice uno studio compiuto dall'Università Ca' Foscari di Venezia, dove l'aggiunta delle apposite corsie di telepedaggio nelle tratte autostradali gestite da Concessioni Autostradali Venete (Cav) ha portato come risultato la riduzione delle emissioni di CO2. Negli ultimi tre anni (2019-2021) sul tratto autostradale A4 che collega Padova-Venezia e A57 Tangenziale di Mestre, le barriere Telepass hanno permesso un risparmio di ben 2.500 tonnellate di CO2 che corrisponde, quindi, a un totale pari a 710.879 viaggi: nel 2019, 910 tonnellate di CO2; nel 2020 760 tonnellate e nel 2021, 830. 

La realizzazione delle piste dedicate al telepedaggiamento e la crescita progressiva degli utenti utilizzatori sono dunque i due punti principali che compongono la politica green seguita dal Cav. Un aiuto concreto è stato dato dallo studio della Ca' Foscari, che ha incrementato tra gli autisti l'utilizzo del telepedaggio e ha promosso inoltre la sottoscrizione di contratti Telepass a canone zero, con lo scopo di trasferire parte del traffico pendolare dalle corsie automatiche a quelle di telepedaggio, pertanto l'aumento degli utenti con telepass va oltre il 68% nel 2021.

Sicuramente questa diminuzione vede un importante risultato in primis per l’ambiente, vittima principale della polluzione prodotta dall'uomo, ma anche per le persone in termini di inquinamento acustico, congestioni stradali e costi correlati.

Il calcolo sulla riduzione delle emissioni favorito dal Telepass è stato condotto dai professori del dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Raffaele Pesenti e Giovanni Vaia. Quest'ultimo afferma: "Questo studio dimostra come la sostenibilità e lo sviluppo economico di un territorio emergano da pratiche strategiche, operative e gestionali incentrate sulla riduzione dell'impatto ambientale, attraverso l’innovazione nell'intera catena di produzione dei servizi, coniugando l'aspetto ecologico ed economico".

"La mobilità è legata in maniera intrinseca al grande tema della sostenibilità – aggiunge Gabriele Benedetto, amministratore delegato di Telepass – Telepass ha dato un contributo molto rilevante non solo nel ridurre le code ai caselli autostradali offrendo fin dalla sua nascita un servizio che ha facilitato la mobilità in autostrada, ma anche nel ridurre le emissioni inquinanti implementando una strategia di business che unisce sicurezza e sostenibilità".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy