Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

Cavarzere

Arie d’opera nel giardino dell’Ipab

Grande emozione per il concerto in casa di riposo "Danielato"

Arie d’opera nel giardino dell’Ipab

CAVARZERE - Il concerto lirico “Vicini sulle ali della musica” ha allietato i residenti dell’Ipab “Danielato”: un evento in collaborazione con l’Università popolare che rientra nel progetto “Isolati ma connessi” per “integrare la struttura con la comunità”. Si è tenuto lo scorso lunedì, nel parco della residenza per anziani “Andrea Danielato” il concerto lirico con l’esecuzione di celebri arie dell’opera. L’evento è iniziato dalle 17.30, coinvolgendo anche i residenti della struttura; presente Andrea Castello (cavarzerano presidente dell’associazione “Concetto armonico” e dell’archivio storico “Tullio Serafin”), che ha presentato gli ospiti: il tenore Paolo Antonio Nevi, il soprano Martina Tragni e, al pianoforte, Edmondo Mosè Savio.

L’evento si è inserito nel progetto denominato “Isolati ma connessi” realizzato dalla struttura per anziani insieme all’Università popolare, che consiste in una serie di iniziative tese a spezzare l’isolamento dalla società che l’emergenza sanitaria ha accentuato. “Ci ha fatto molto piacere ospitare questo evento, ed è stato bello vedere persone ‘da fuori’ assieme agli ospiti della struttura, tutti insieme ad assaporare l'evento - ha detto il presidente della struttura, Andrea Orlandin - le residenze sanitarie assistenziali dovrebbero essere così: non entità chiuse ed isolate ma strutture integrate con la comunità. Un ringraziamento particolare va all'università popolare che ha reso possibile l'evento, ad Andrea Castello che l'ha presentato e al sindaco Pierfrancesco Munari che ci ha onorato della sua presenza, portando i saluti dell’amministrazione”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy