Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

Cavarzere

Notte bianca, quattro serate tra musica e spettacoli

Dal 21 al 24 luglio prossimi torna la Notte bianca che raddoppia gli eventi: ecco il calendario

Le Notti Bianche, per tornare a vivere

CAVARZERE - Due serate, forse quattro, musica, divertimento e negozi aperti per una boccata d’ossigeno che sa tanto di ritorno alla normalità. E questo e tanto altro la Notte bianca presentata ieri mattina a palazzo Barbiani dal presidente del comitato organizzatore, Giuseppe Bergantin, con il presidente provinciale dei Giovani imprenditori di Confcommercio Venezia, Luca Zulian, accolti in municipio dal sindaco Pierfrancesco Munari.

Il 22 e il 23 luglio, ma forse una preapertura il 21 luglio e una chiusura in grande stile il 24: sono queste le date da segnare nel calendario per l’estate 2022. “Ci sono entusiasmo e voglia di tornare alla normalità, il tutto in piena sicurezza - assicura il sindaco Munari - la volontà dell’amministrazione comunale è di fare il massimo per intrattenere la nostra comunità, ma anche quella di tutto il Veneto, con un evento che ha dimostrato, in passato, di calamitare grande attenzione anche fuori dai confini cavarzerani, soprattutto per i giovani. E da parte nostra c’è stata fin da subito massima collaborazione affinché la Notte bianca venisse riproposta e, anzi, anche ampliarla e migliorarla”.

A illustrare il canovaccio della manifestazione Bergantin. “Ne avevamo bisogno tutti, dopo due anni di fermo assoluto - le sue parole - ho apprezzato la posizione della nuova amministrazione pronta anche a rilanciare su questo evento, che magari potrà diventare una settimana bianca, in futuro. Siamo ritornati alle origini, accogliendo lo spunto dei commercianti e di Confcommercio, affinché le due serate principali fossero il venerdì e il sabato, così da dare la possibilità ai negozi di essere anche loro protagonisti. Ma stiamo ragionando anche per inserire altre due giornate, quella del giovedì e quella della domenica”.

Bergantin spiega che il giovedì sarà dedicato soprattutto ai bambini e alle famiglie. “Abbiamo ottenuto l’ok della Pro loco che sposterà la sua ‘Vasca del mercoledì’ al giovedì, inserendola all’interno del calendario della Notte bianca - annuncia - e da giovedì a domenica sera sarà anche attivo un luna park ‘rafforzato’, con giostre simili se non più attrattive di quelle della tradizionale sagra di San Mauro, oltre al mercato. Inoltre una serata con ‘Miss mamma’, concorso organizzato da Te.Ma spettacoli, La Voce di Rovigo e Delta Radio che farà sfilare sul palco, appunto, le mamme”.

Venerdì e sabato sono le serate clou della Notte bianca, dedicate ai più giovani - prosegue Bergantin - con eventi musicali e artistici, sorprese e attrazioni, mentre domenica il target sarà diverso. La scelta di organizzare in quattro giorni è per cercare di soddisfare i nostri due clienti: il pubblico e le attività commerciali. Che si possano divertire e farlo per più giorni possibile”. “Del resto - la considerazione di Bergantin - le attività commerciali in questi ultimi due anni hanno avuto grandi difficoltà e far arrivare tante persone a Cavarzere e in un ambiente festoso potrà dare loro una boccata d’ossigeno. E infatti la loro risposta si è fatta sentire da subito, ogni attività, oltre a partecipare, organizzerà micro-eventi davanti alle loro botteghe”.

Gli ospiti musicali e artistici saranno di primo livello, come l’evento ha abituato il pubblico da dieci edizioni a questa parte. “Nei prossimi giorni vi racconteremo quali saranno le novità - annuncia Bergantin per mantenere un po’ di suspense - le troverete sui social e sui media locali. A partire dallo sponsor che abbiamo coinvolto direttamente, il mensile La Piazza, nato a Cavarzere 28 anni fa e che ha contribuito in modo determinante, insieme al Comune di Cavarzere, per questo evento”.

Il venerdì e il sabato gli eventi saranno in tutte le vie del centro di Cavarzere, da piazza della Repubblica a via Pescheria, da via Roma a via dei Martiri, fino alla centrale piazza del municipio, con proposte diverse, dal liscio al rock progressivo al trap, per accontentare tutti. Nessuna anticipazione, quindi, degli ospiti, ma di sicuro il ritorno in grande stile dell’Hashtag music festival. E all’interno del festival musica trap e raggaeton. Il tutto in piena sicurezza, grazie non solo allo staff degli organizzatori, ma, come ha sottolineato il sindaco Munari, con l’impegno della Protezione civile, dei Carabinieri e della Polizia locale che potrà contare, oltre ai tre nuovi agenti appena assunti, anche della collaborazione dei colleghi del Comune di Venezia, in forza di una convenzione da poco stilata tra le due amministrazioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy