Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

Turismo

Servizio bike sharing, bici per tutte le età

Saranno con i seggiolini per i bimbi, a partire dai 14 anni di età e in 12 postazioni

Servizio bike sharing,  bici per tutte le età

Il nuovo servizio di bike sharing a Chioggia

CHIOGGIA – Un valore aggiunto per la città il nuovo servizio di bike sharing che arriverà a luglio per un investimento di 218mila euro, grazie all'iter avviato con la giunta Ferro e concluso con quella Armelao.

Per approfondire leggi anche: 

A luglio arriva il bike sharing

Investimento di 281mila euro pagato con fondi europei e partito con la giunta Ferro

Viene visto sotto questa ottica il progetto di bike sharing finanziato con fondi europei. Sarà a disposizione sia di turisti che di resistenti e non avrà un grande impatto ambientale. Solo le tre stazioni fisse previste, infatti, avranno le colonnine di ricarica e una struttura ad hoc che comprende gli stalli per le biciclette, quelle virtuali saranno composte semplicemente da una cartellonistica e dalle righe sull’asfalto che delimiteranno i parcheggi.

Servizio e regolamento sono molto simili a quelli già presenti in altre città, con l’unica eccezione di non poter abbandonare la bici fuori dalle stazioni fisse e virtuali.  L'impianto gps individua le bici abbandonate e l'utente continua a pagare se non le lascia negli stalli predisposti.

Visto il territorio completamente pianeggiante e senza particolari pendenze, si è optato per l’utilizzo prevalente di biciclette muscolari, riducendo il numero di quelle elettriche. Un servizio che sarà utilizzato prevalentemente dai turisti, ma che può essere usufruito anche dai residenti anche se va detto che non vi è famiglia chioggiotta che non abbia almeno una bicicletta per gli spostamenti in città. Strategica la decisione di collocare una stazione virtuale anche al parco Clodì vicino alla statale Romea. Un turista quindi, potrebbe raggiungere il parco commerciale in bici dal centro città, ma anche decidere di parcheggiare l’auto fuori dal centro e utilizzare le bici per raggiungere Chioggia o la spiaggia di Sottomarina evitando in estate le lunghe code che si formano nella viabilità interna.

Per noleggiare le bici basterà un’app, le bici elettriche potranno essere utilizzate solo da chi ha più di 16 anni, quelle muscolari dai 14 anni, ma accompagnati da un adulto. Sarà attivo tutto l’anno e, in caso di guasto o problemi, si potrà chiamare un numero per l’assistenza in h24. Un progetto a cui hanno aderito molte altre realtà turistiche come Ravenna e Caorle, ma Chioggia è la prima che lo sta portando a termine a livello di progettualità. Sono serviti 5 anni per concludere l’iter.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy