Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

CULTURA

Chioggia è nella rete veneta dei film

La città entra nella Veneto Film Commission per promuovere il territorio come set cinematografico

Chioggia è nella rete veneta dei film

Io sono Li, di Andrea Segre, venne girato a Chioggia

La città entra nella Veneto Film Commission per promuovere il territorio come set cinematografico

CHIOGGIA – Il Comune di Chioggia aderisce alla Veneto Film Commission. L’argomento è stato portato ieri all’attenzione del consiglio comunale e apre nuove interessanti opportunità turistiche per tutto il territorio.

La Veneto Film Commission è una Fondazione senza fini di lucro e la Regione del Veneto ne è socio fondatore. Ha come scopi la promozione della regione come location e l’attrazione sul territorio di produzioni italiane ed estere. La Film Commission propone a chi intenda realizzare un film in Veneto servizi gratuiti nella fase di pre-produzione e durante le riprese, facendosi anche tramite con gli enti locali per facilitare la realizzazione delle opere. Mette inoltre a disposizione degli operatori del settore un database di società di produzione e servizi, di professionisti, di attori e di location veneti. Chioggia, già in passato, ha attirato l’attenzione di molte produzione televisive. In città sono stati girati spot pubblicitari, serie e film che hanno messo in risalto la bellezza del territorio.

“Dai primi giorni del nostro mandato c’era la precisa volontà dell’amministrazione comunale di promuovere il territorio. Oltre agli eventi che organizziamo già, si è pensato di aderire a questa fondazione che in parte ha già lavorato per il nostro territorio anche se non eravamo ufficialmente entrati. Siamo convinti di andare nella giusta direzione”. Il direttore della Fondazione Jacopo Chessa ha espresso il suo entusiasmo per l’adesione di Chioggia, con cui la collaborazione era partita comunque già da diverso tempo: “Con il sindaco Armelao – spiega – ci eravamo sentiti verso Natale e aveva manifestato la sua volontà di aderire alla Fondazione. Tra l’altro noi avevamo già cominciato a collaborare con Chioggia, quasi per caso, portando il set di Odio il Natale, una miniserie targata Netflix che dovrebbe dare un ottimo ritorno di immagine alla città”.

L’iniziativa ha ottenuto anche il plauso di alcune parti dell’opposizione, in primis la consigliere di Obbiettivo Chioggia Alessandra Penzo: “Quando si parla di promozione del territorio – ha commentato – i soldi sono sempre spesi bene. Abbiamo visto già in passato arrivare nella nostra città delle produzione televisive e mandare in tutto il Mondo l’immagine della nostra splendida piazzetta Vigo tutta illuminata. Ritengo che sia una iniziativa importante e meritevole. Inutile fornire ottimi servizi ai turisti, avere una spiaggia come quella di Sottomarina e un centro storico come quello di Chioggia se poi non si fa adeguatamente promozione del territorio e non lo si fa conoscere a 360 gradi”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy