LA RIQUALIFICAZIONE

Palazzo Granaio sta rinascendo

L’ingegnere Napetti, dirigente del settore, spiega i passi del complicato restauro

Palazzo Granaio sta rinascendo

29/07/2021

CHIOGGIA - Palazzo Granaio, la storia riprende vita. Il restauro dell’edificio continua e ieri si è tenuto un sopralluogo del primo piano alla presenza del sindaco Alessandro Ferro, dell’assessore ai lavori pubblici Marco Veronese, dell’ingegnere dello stesso settore, Lucio Napetti, e della restauratrice Paola Naccari.

Cinque anni fa l’inizio dei lavori, particolarmente complessi, come spiega l’ingegnere Napetti: “Quando abbiamo cominciato la struttura era al collasso – racconta – il tetto era praticamente andato tanto che c’erano dei teli di nylon sul pavimento per evitare che la pioggia arrivasse alla pescheria al minuto e alle attività commerciali sottostanti. Un cantiere che fin da subito ha avuto molti problemi. Le strade erano due: o chiudere tutte le attività che insistono sul Granaio e procedere più speditamente, o adeguare il cantiere alla vita attuale della zona. In particolare, spostare la pescheria al minuto sarebbe stato particolarmente oneroso e così si è optato per la seconda soluzione”.

Siamo riusciti ad isolare le attività commerciali e a farle lavorare in sicurezza continuando i lavori di ristrutturazione - prosegue - il tetto è stato completamente rifatto eliminando le travi in legno marce, ma senza eliminare le travi storiche. In questi mesi si è intervenuti anche sulle facciate esterne, con il consolidamento delle cornici in pietra e la pulizia generale delle superfici il lato Riva Vena (quello della pescheria ndr) è stato completato per primo e si è proseguito con il lato piazza e poi il lato Municipio, con la rimozione, la scorsa primavera, di tutti i ponteggi".

Due saranno gli accessi al primo piano del palazzo: uno dalla piazza e uno da dietro, fronte Riva Vena, dove sarà installato anche un ascensore. Finora i lavori sono costati circa 2 milioni di euro. Ieri il consiglio comunale, con l’assestamento di bilancio, ha sbloccato quasi un milione e mezzo di euro per il completamento degli impianti e le finiture dello spazio espositivo, nonché per la ricostruzione dell’antica cappella della pescheria - dedicata ai pescatori morti in mare - al pianterreno del palazzo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0