Sottomarina

Turismo ed enogastronomia sposi

Ieri mattina è partito “Tipici da spiaggia” nei Bagni Lungomare di Sottomarina

01/08/2021

SOTTOMARINA - “Siamo di fronte ad un nuovo modo di vivere la vacanza, affiancando due realtà del Made in Italy: l’offerta turistica balneare e il mondo dell’agricoltura con la cultura enogastronomica, per fondere il mare con la terra”. Con queste parole Gianni Boscolo Moretto, presidente di Gebis, ha aperto ieri mattina, ai Bagni Lungomare di Sottomarina, l’evento “Tipici da spiaggia”, organizzato da Sib Confcommercio (Sindacato italiano balneari di Fipe), Cia Veneto e Unionmare Veneto. Erano presenti anche l’assessore del Comune di Chioggia Marco Veronese, il presidente di Cia Veneto Gianmichele Passarini, il vicepresidente nazionale del Sib Leonardo Ranieri e il presidente di Unionmare Veneto Alessandro Berton.

Anche l’assessore regionale all’agricoltura e al turismo, Federico Caner, non ha voluto mancare a questo evento. “Oggi stiamo discutendo di un tema importante: il collegamento tra il mondo dell’agricoltura e il mondo del turismo - le sue parole - questa è una iniziativa che parte a livello ministeriale e tratta temi a cui dobbiamo davvero porre più attenzione e io prima di tutto, ci credo veramente. E’ estremamente importante far conoscere ai turisti l’immagine della regione Veneto, sia a livello nazionale che internazionale. Quindi, è arrivato il momento di mettere in atto queste iniziative di collegamento, perché il mondo dell’agricoltura e del turismo sono molto affini”.

“Oggi è bello essere qui a raccontare questo progetto che è nato nel 2019 con l’allora ministro Centinaio, ora sottosegretario all’agricoltura - le parole di Ranieri - per unire l’entroterra delle località balneari d’Italia e la spiaggia portando i prodotti tipici in riva al mare. Oggi è anche un bel segnale di ripartenza per il mondo della balneazione che vuol offrire spiagge sicure, attrezzate, all’avanguardia e fortemente legate al mondo dell’enogastronomia”.

“Mare e cibo sono il connubio perfetto della vacanza in Italia – gli ha fatto eco Passarini - la costa veneta, che attira milioni di turisti da tutto il mondo, diventa così vetrina dei prodotti tipici, della cultura enogastronomica del territorio e, ci auguriamo, motivo di interesse e di attrazione per chi, oltre che durante l’estate, vorrà tornare in altri periodi dell’anno a scoprire il Veneto e le sue specialità. Sib e Cia sono stati pionieri di questo legame importante tra turismo e agricoltura, consci che andare in vacanza in posto significa portarsi a casa anche un’emozione e Sottomarina ha tutte le caratteristiche per offrire una vacanza emozionale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0