Sottomarina

Otto attacchi di tartarughe in due giorni

I morsi ai bagnanti in un tratto di mare delimitato

02/08/2021

SOTTOMARINA - Mistero sul litorale di Sottomarina: 8 bagnanti morsi da tartarughe marine. Un caso che non ha precedenti lungo il litorale locale e su cui stanno ora investigando gli esperti di Biologia Marina dell’Università di Padova che ha una sede staccata dell’ateneo proprio in centro storico a Chioggia. I casi si sono registrati tutti tra il 30 e il 31 luglio e in un tratto di mare ben delimitato. L’orario in cui la tartaruga, o le tartarughe marine, hanno “attaccato” è stato nel tardo pomeriggio e nel momento della bassa marea.

Due le ipotesi più accreditate: o la tartaruga marina è ferita e quindi per paura attacca chi le si avvicina oppure ha deposto delle uova proprio in quella zona di litorale e cerca di proteggerle dalla presenza degli umani. Nel frattempo, dal 30 al 31 luglio, 8 persone hanno dovuto fare ricorso alle cure del personale sanitario presente negli stabilimenti balneari limitrofi alla zona degli attacchi. I morsi sono stati quasi sempre alle gambe. Si tratta comunque di ferite di poco conto e superficiali ma che, se trascurate, potrebbero infettarsi e portare a danni ben peggiori. Nelle ultime settimane gli episodi di avvistamenti di tartarughe marine (soprattutto la specie caretta caretta) si sono moltiplicate nel litorale di Sottomarina e due sono state trovate morte sul bagnasciuga. La raccomandazione degli esperti è sempre quella di non infastidire le tartarughe marine in caso di incontro ravvicinato, ma di lasciarle tranquille e limitarsi ad osservarle. Il tentativo di toccarle o avvicinarsi può scaturire la reazione dell’animale per autodifesa e paura.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0