CORONAVIRUS IN VENETO

L'80% dei ricoverati in terapia intensiva è senza vaccino, "preoccupante salita"

Il bollettino del contagio nella nostra regione, illustrato dal presidente Luca Zaia

Zaia

Il presidente della Regione Luca Zaia

20/08/2021

VENEZIA - Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia torna in diretta anche oggi per gli ultimi aggiornamenti sulla pandemia da Covid in Veneto. Il governatore punta  l'attenzione sui ricoveri, in lento ma costante aumento nella nostra regione soprattutto nelle terapie intensive. "I nuovi positivi nelle ultime 24 ore sono stati 525 con incidenza sui tamponi dell'1.3% e i ricoverati sono 272 con un +7 nelle 24 ore con 48 in terapia intensiva - spiega Zaia - Questo dato va sommato ai 353 dei non Covid col totale di 401 che non sono pochi. Totale decessi 11.663 ovvero +3. Vanno segnalati i 22.711 curati e dimessi su 448.299 positivi in questo anno e mezzo".

"La curva dell'infezione è in risalita secondo gli ultimi dati, dato preoccupante, ma i parametri del Veneto sono e restano da zona bianca. Il nostro indice Rt è 0.98 e l'incidenza su 100mila abitanti è di 80 casi, le terapia intensive è il 4%. L'infezione quindi è sotto controllo, e non ospedalizza come in passato. In terapia intensiva ci sono oltre l'80% di non vaccinati", continua Zaia. 

"Rispetto allo scorso anno i numeri Covid sono superiori, ma l'arma è stato il vaccino: l'8 agosto 2020 avevamo solo 7 pazienti in intensiva, oggi erano 44, ma le categorie a rischio sono vaccinate e la pandemia fa meno paura anche se l'autunno porterà rischi maggiori per chi non avrà gli anticorpi. Gli over 60 restano la nostra priorità".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0