Tribunale

"Vongole abusive", a processo 125 persone

A Venezia parte il giudizio nei confronti di una rete per la pesca da frodo

Pescatori in acque vietate: sequestrate barca e vongole

10/09/2021

CHIOGGIA - Pesca abusiva e una rete di informazioni tra vongolari che gli inquirenti hanno inquadrato nell'associazione a delinquere. Vanno verso il processo 125 vongolari tra Chioggia. La gran parte di loro - come riporta la Nuova Venezia - è accusata dal pm di associazione per delinquere. In pratica , si sarebbero accordati e coordinati tra loro, per aiutarsi nell’individuare le pattuglie delle forze dell’ordine dei servizi anti-pesca abusiva, creando “una vera e propria rete solidale di natura informativa per l’osservazione delle manovre delle imbarcazioni dei carabinieri e della guardia di finanza, posizionando “pali” con il compito di monitorale i movimenti delle imbarcazioni”.

 
Pesca considerata di frodo, perché effettuata in acque proibite e con metodi di raccolta vietati, per esempio a Porto Marghera e nelle acque della laguna vicino alle industrie, dove l'acqua è più calda e ricca di molluschi, ma proibita.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0