Chioggia

Renato il primo a fare la terza dose: "Per gli altri e per me"

Volontario della Protezione civile e dell'Auser, stamane è stato il primo a ricevere la terza dose

Renato il primo a fare la terza dose: "Per gli altri e per me"

20/09/2021

CHIOGGIA - C'è anche un cittadino di Chioggia tra i primi otto della provincia di Venezia ai quali questa mattina è stata somministrata la terza dose di vaccino. Giuseppe, Barbara, Fabio, Renato, Elvis, Gianni, Eros e Danilo: questi i loro nomi, hanno risposto alla terza chiamata dell’Ulss 3 contro il Covid assieme ad altri 271 pazienti. Tra loro 110 dializzati che frequentano gli ospedali e altri 170 super fragili. In totale, quindi, 280 terze dosi che finiranno di essere somministrate entro stasera, primo giorno della terza tappa vaccinale.

Renato Daniele, 62 anni, residente nel centro di Chioggia, è stato il primo all’hub Aspo di Chioggia a ricevere la terza dose. Pensionato e volontario della Protezione civile e dell’Auser, è stato promotore finanziario e assicuratore. “Sono un volontario, in primo luogo lo faccio per proteggere gli altri - le sue parole - in secondo luogo, tenendo conto delle mie patologie, ritengo che sia utile e importante che tutti lo facciano. La mia libertà finisce nel momento in cui comincia la libertà degli altri. Quindi è giusto che tutte le persone che entrano a contatto con me siano vaccinate”.

"Una dose, la terza, che completa e potenzia per questi pazienti vulnerabili il ciclo vaccinale pregresso, somministrando ancora il vaccino mrna. Siamo felici di aumentare la protezione di questi pazienti che ci stanno particolarmente a cuore contro quella che io chiamo 'la bestia": un virus che in queste settimane sta provando a rialzare la testa, ma fortunatamente la maggior parte delle volte in questi ultimi mesi, grazie allo sforzo dell'Ulss 3 e dei vaccinati, trova uno scudo sicuro, quello del vaccino" spiega il direttore generale dell'Ulss 3 Edgardo Contato.

L'Ulss 3 ha aperto oltre duemila slot dedicati ai fragili. Al momento sono 1.800 gli slot liberi per le terze dosi, su un totale di circa 12mila slot disponibili: di cui circa 10mila per le prime dosi per tutti gli over 12. In questi primi giorni però, per gli appuntamenti delle terze dosi, sarà esclusivamente l'azienda sanitaria a chiamare al telefono gli utenti e a prenotarli direttamente all'ora che preferiscono e nel centro vaccinale a loro più comodo. Con il susseguirsi dei giorni, l'Ulss aprirà nuovi slot per raggiungere una platea totale di circa 7.500 persone fragili che hanno diritto da oggi ad essere vaccinate per le terza volta. Nei primi due giorni di prenotazioni l'Ulss 3 ha effettuato circa 2.700 chiamate per la prenotazione delle terze dosi, 943 utenti hanno risposto e, di questi, 538 hanno concordato un appuntamento per la terza dose per questa settimana: 37 a Chioggia, 130 a Dolo, 123 a Mirano, 188 al Palaexpo, 60 a piazzale Roma. Inclusi i super fragili con le loro terze dosi, oggi l'azienda sanitaria vaccinerà 2.401 utenti prenotati: 111 le prime dosi, 2.010 le seconde dosi, 280 terze dosi.

Per quanto riguarda le prime dosi, in tre giorni dall'entrata in vigore del nuovo Dpcm che impone l'obbligo del green pass per molte categorie di lavoratori, l'Ulss ha registrato un'impennata di prenotazioni, per un totale di 2.500 nuovi appuntamenti. Prima di venerdì, nelle scorse settimane si registrava invece una media di un centinaio prenotazioni al giorno. La disponibilità di vaccini nella Farmacia dell'ospedale dell'Angelo dell'Ulss 3, hub farmaceutico di riferimento per i vaccini, è importante: in frigorifero per la sola azienda veneziana sono conservate 130mila dosi: un terzo di vaccino Moderna e due terzi di vaccino Pfizer. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0