Calcio Serie D

Union, un ko che fa male

I granata cadono 1-2 al "Ballarin" contro uno Spinea sorprendente

10/04/2022

CHIOGGIA - Una partita nata male e finita con una sconfitta, la seconda del campionato, per l'Union Clodiense che perde anche l'imbattibilità in casa contro uno Spinea sorprendente. Due reti nel primo tempo per gli ospiti e granata incapaci di finalizzare nonostante una buona mole di gioco, merito anche di una gran prestazione di Noè, numero uno dello Spinea. Sogni di promozione diretta ormai ridotti al lumicino, vista la contemporanea vittoria della capolista Arzignano Valchiampo per 4-1 contro il Cattolica, che proietta i vicentini a +7 dai clodiensi.

Mister Andreucci manda in campo Passador tra i pali, quindi Calcagnotto, Monticelli, Duse, Mboup, Cuomo, De Angelis, Kaptina, Buongiorno, Finazzi, Fasolo. Partono benissimo gli ospiti con Dell'Andrea che impegna due volte Passador in pochi minuti. E al 9' l'Union va sotto: angolo dello Spinea, imperioso stacco di Brugnolo che di testa manda il pallone in rete. Uno choc per i padroni di casa che cercano il pari immediato con Kaptina, ma il suo bolide da fuori area è messo in angolo dal portiere veneziano. Al 16' ci prova De Angelis, ma Noè si supera sulla conclusione del granata. Ancora Union, stavolta con Fasolo che con un tiro pennellato accarezza il palo. E allo sterile attacco granata risponde quello cinico dello Spinea che, al 24', raddoppia: Menato trova un pertugio tra le linee di centrocampo e difesa e si presenta davanti a Passador, trafiggendolo. L'Union è in difficoltà, ma cerca di reagire: oggi però il numero uno dello Spinea sembra insuperabile, respingendo una tiro a botta sicura di Buongiorno.

Nella ripresa l'Union deve cercare il miracoloso recupero, ma i primi venti minuti sono sono sterili per i granata che, anzi, rischiano di capitolare per la terza volta con un colpo di testa di Menato che si perde di un niente a lato. E dopo l'ennesimo miracolo di Noè sul colpo di testa di Mboup. Al 76' l'episodio che potrebbe cambiare la partita: Di Maira viene steso in area e l'arbitro indica il dischetto. Si presenta Fasolo che spiazza Noè. I granata ci credono, ma sotto porta non è giornata: Buongiorno e Fasolo non riescono a ribadire in rete da pochi passi durante una mischia. Il tempo passa, le azioni si fanno più confuse e, dopo 4 minuti di recupero, il triplice fischio decreta la sconfitta al "Ballarin" per l'Union. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0